Home Sport L’eliminazione dell’Inter in Champions League è solo l’inizio mentre la squadra torna...

L’eliminazione dell’Inter in Champions League è solo l’inizio mentre la squadra torna sul palco più grande d’Europa

99
0

Come previsto dopo l’andata di San Siro, l’Inter non ha potuto fare abbastanza per superare i due gol di svantaggio ed è stata eliminata dal Liverpool ad Anfield martedì. Ma per i nerazzurri le cose non sono solo triste e triste, e la squadra dovrebbe vedere questa prima partita a eliminazione diretta che ha giocato in più di dieci anni come un nuovo inizio, piuttosto che una brusca fine. La squadra di Simone Inzaghi è tornata a pieno titolo nella massima piramide europea. Questa è una squadra che negli anni passati ha faticato a superare la fase a gironi con Luciano Spalletti e Antonio Conte. Quindi, il fatto che l’ex tecnico della Lazio Simone Inzaghi abbia riportato il club agli ottavi di finale per la prima volta dal 2011-12, quando l’Inter fu eliminata dal Marsiglia, va visto come un traguardo importante.

Sembra ovvio, ma dieci anni sono un periodo molto lungo per i tifosi dell’Inter mentre il club non riusciva a trovare il modo di tornare ai vertici della più importante competizione europea per club. Ora che l’hanno fatto, il futuro sembra molto più promettente. L’Inter ha giocato un buon calcio finora in questa stagione sotto Inzaghi e anche se ora è stata eliminata, questo è solo l’inizio del passaggio successivo del ciclo iniziato con Spalletti nel 2017. Conte è andato avanti e ha riportato lo scudetto a il club dopo dieci anni e ora Inzaghi ha riportato il club agli ottavi. Ogni stagione ha rappresentato un progresso rispetto alla stagione precedente

Vedi anche:  Probabilità Atletico Madrid vs Manchester United, come guardarla, live streaming: scelte UEFA Champions League del 15 marzo

I nerazzurri sono stati anche estremamente sfortunati a pareggiare in questo turno il Liverpool, probabilmente una delle squadre più difficili da battere in tutta Europa. Non è solo che il Liverpool ha così tante qualità o che gioca ad Anfield, probabilmente lo stadio più difficile in cui viaggiare in Europa, ma anche perché la squadra di Jurgen Klopp ha ormai raggiunto un livello di maturità che li rende uno dei migliori club europei. Ci sono già stati. L’Inter sta cercando di arrivarci. Questo è un processo che richiede tempo e sconfitte come questa possono essere utili per la crescita della squadra per il futuro.

Molti di questi giocatori non hanno mai giocato a questo tipo di giochi prima. Se guardiamo agli undici titolari che hanno giocato ad Anfield, l’intera difesa titolare non aveva mai giocato a eliminazione diretta in Champions League. Sono partite in cui l’esperienza è sicuramente un fattore decisivo, anche al di sopra delle abilità e delle tattiche individuali. Probabilmente l’Inter non poteva sperare di competere e vincere il trofeo quest’anno, ma con un sorteggio diverso il club avrebbe potuto puntare almeno ai quarti di finale, se non alla semifinale. E tutti si chiederanno cosa sarebbe stato se la squadra inizialmente prevista per l’Inter, l’Ajax, fosse stata la loro avversaria. Invece, dopo un errore, il pareggio è stato rifatto e il Liverpool è stato scelto. Questo episodio è stato un errore e non dovrebbe essere una scusa, ma è un esempio di come le cose possono cambiare con il pareggio, di quanto piccola possa essere la differenza tra successo e fallimento.

Vedi anche:  Inter vs Bayern Monaco: come guardare online, informazioni in diretta streaming, tempo di gioco, canale TV

E alla fine, nonostante tutto, l’Inter non ha giocato male. L’andata si è conclusa con gli azzurri sotto di due gol, ma le statistiche lo facevano sembrare molto più vicino. Sono stati eliminati solo 13-9 e il conteggio dei gol previsto era solo 1.27-.0.46. In un altro giorno avrebbero potuto viaggiare ad Anfield solo di un goal, o addirittura di un livello. I margini vanno bene. E mentre il Liverpool alla fine si è trovato a suo agio nella gara di ritorno, per un breve momento, tra il gol meraviglioso di Lautaro Martinez al 61′ e il cartellino rosso di Alexis Sanchez al 63′, sembrava che l’Inter potesse davvero mettere in scena una rimonta notevole. Non doveva essere questa volta.

Ma i tifosi dell’Inter dovrebbero vedere questa eliminazione come il primo passo del loro cammino europeo, che può essere migliorato nella prossima stagione. Le prossime settimane saranno cruciali per la corsa allo scudetto perché per il proseguimento del viaggio, conquistare il secondo titolo consecutivo non sarebbe altro che una spinta per le ambizioni di Champions League del prossimo anno. La squadra potrebbe essere fuori dall’Europa, ma è ancora molto più avanti di dove era solo pochi anni fa.

Articolo precedenteReal Madrid vs PSG: come guardare online, informazioni in diretta sulla Champions League, canale TV, ora di inizio di mercoledì
Articolo successivoLa Borsa di Mosca non aprirà questo giovedì, ma lo faranno i mercati dei cambi e dei pronti contro termine