Home Moda e bellezza Le sfilate di persona tornano sulle passerelle parigine

Le sfilate di persona tornano sulle passerelle parigine

91
0

La Paris Fashion Week riapre i battenti questo lunedì a due anni dall’edizione in cui la pandemia ha scosso l’evento, trasformando le passerelle in sfilate virtuali, e fino all’8 marzo ospiterà cinquanta sfilate faccia a faccia.

Con quasi cento presentazioni in nove giorni, circa la metà avrà un incontro fisico. Si tratta di un ritorno tanto atteso per il settore, che si è dovuto adeguare alle condizioni imposte dai governi per arginare il coronavirus.

Saranno le grandi maison a guidare il calendario, organizzato dalla Federazione di Alta Moda e Modache si occupa anche dell’organizzazione di sfilate uomo e haute couture.

Nel Prêt-à-porter femminile, questo lunedì sarà la volta di Off-White, l’azienda dello stilista Virgilio Abloh, Morì a novembre all’età di 41 anni, dopo aver trascorso diversi anni a combattere segretamente un cancro aggressivo.

L’americano, amico di Kanye West e di altri conoscenti rapper, aveva raggiunto la vetta essendo stato nominato direttore creativo del marchio maschile Louis Vuitton nel 2018. Lunedì Off-White presenterà la sua prima sfilata di moda dalla morte del suo fondatore.

Vedi anche:  Con quale cespuglio puoi profumare tutta la casa in modo naturale?

Martedì la passerella ospiterà le collezioni autunno inverno 2022/23 di Christian Dior e Saint Laurentseguito mercoledì da Courrèges, Rochas e dal giovane brand danese Cecilie Bahnsen, una delle promesse internazionali degli ultimi anni.

Chloé sfilerà giovedì, con l’uruguaiana Gabriela Hearst, designer creativa, a capo della riconversione green del brand; Rick Owens e Isabel Marant.

Venerdì sarà la volta dell’azienda spagnola Loewe, che guadagna sempre più peso e aspettativa sulla passerella parigina; al fianco VTMNTSun’evoluzione dell’azienda vetementiche ha sorpreso l’industria della moda con un successo inaspettato sin dal suo inizio nel 2014.

Quello stesso venerdì, un’altra delle promesse della passerella parigina, la francese Marine Serre, presenterà la sua collezione a cui seguirà la sua prima mostra, mescolando moda e arte, e che sarà accessibile il 5 e 6 marzo al Fondazione Lafayette Anticipazioni.

Lanvinla cui presentazione avverrà sabato, ha deciso per il momento di mantenere il formato digitale, utilizzando come cinquanta altri brand della piattaforma fornita dalla Federazione per mostrare le proprie creazioni in brevi video che uniscono innovazione, moda e marketing.

Questo è il formato che, per il momento, continuerà ad essere utilizzato da brand come Issey Miyake, Dries Van Noten, Leonard Paris o Nina Ricci.

Vedi anche:  I grandi stilisti sono d'accordo: questa è la chiave dell'eleganza secondo Chanel, Dior e Valentino

Gli ultimi tre giorni della Fashion Week, dal 6 all’8 marzo, guideranno il calendario delle sfilate con un pubblico di Balenciaga, Valentino, Givenchy, Stella McCartney (dopo due anni di assenza), Louis Vuitton, Chanel e Miu Miu, La sorellina di Prada.

marchi come Christian Louboutin e Roger Vivier due tra le più conosciute e apprezzate in termini di creazione di accessori, hanno programmato una presentazione fisica con i propri clienti e la stampa attraverso appuntamenti, anche se gli incontri delle Fashion Week, da New York a Milano, sono sempre più presi in carico dalla presenza di influencer , una scommessa sicura per le aziende pubblicitarie.

Parallelamente alla Fashion Week, i semifinalisti del prestigioso premio LVMH Dovranno presentare le loro creazioni alla giuria il 4 e 5 marzo, che sceglierà il vincitore il 9 marzo.

Gli spagnoli sono nominati per il premio Palomo Spagna e Paula Canovas del Vasche potrà beneficiare dell’enorme visibilità che offre questo riconoscimento.

Articolo precedenteIl CPI europeo e l’occupazione Usa, i principali protagonisti della prossima settimana
Articolo successivoPronostici Roma-Spezia, quote, come guardare, live streaming: 27 febbraio 2022 Scelte degli esperti della Serie A italiana