Home Technologia Le applicazioni che promuovono il risparmio sono quelle che crescono di più

Le applicazioni che promuovono il risparmio sono quelle che crescono di più

140
0

Gli ultimi risultati del Indici SFIx e IGMobile di Smartme Analytics, che analizzano trimestralmente le performance e l’evoluzione digitale di oltre 260 Giocatori provenienti da 12 settori attraverso il monitoraggio continuo dei consumatori, dimostrano che nel primo trimestre del 2022, caratterizzato dal generale aumento dei prezzi, spicca l’utilizzo di applicazioni finalizzate al risparmio come Waylet, Goin, Fanno o TooGoodToGo.

Secondo lui classifica SFIx di Smartme, che permette di individuare i servizi digitali che stanno crescendo di più nella popolazione, Waylet, il app di pagamento e fedeltà di Repsol diventa il app mobile che è cresciuto di più in questo periodo. Seguono: Upday, un aggregatore di notizie; Elparking, un’applicazione per il pagamento del parcheggio; entrare, fintech risparmio per chi non conosce gli investimenti, e Fanno, mercato con offerte e prezzi del gruppo cinese proprietario di TikTok. Per quota utenti, l’indice IGMobile permette di misurare il mercato digitale di ciascun settore e la distribuzione tra le aziende che competono per conquistare quote di mercato. Rileva l’aumento del numero di utenti di servizi di comunicazione come chiamate, messaggistica istantanea WhatsApp e Telegram, posta e SMS. applicazioni bancarie, commercio elettronico, telecomunicazioni, trasporti e viaggi continuano anche ad espandere la loro quota di mercato. Al contrario, nel primo trimestre del 2022 l’utilizzo delle categorie giochi, moda, ristoranti & consegnasocial network e piattaforme streaming come Netflix.

Vedi anche:  La tecnologia, alleata del giornalismo contro la disinformazione

Alla ricerca del risparmio

Spicca nel periodo analizzato il caso dell’applicazione Waylet, che non è solo quella che cresce di più nel nostro Paese, ma è anche quella del settore dei trasporti che accumula la quota più alta di utenti, raggiungendo già il 31% di utenti, anch’essi in crescita del 17,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La sua posizione è lontana dal prossimo competitor, Moovit con una quota dell’11,9% del settore, e al di sopra di alcuni dei app più apprezzati come Cabify (11,5% di quota del settore) e Uber (11,1%).

Questa tendenza coincide in un gran numero di settori come quello bancario, guidato da Goin, l’applicazione pensata per facilitare il compito del risparmio personale, e che è il servizio finanziario in più rapida crescita nel primo trimestre del 2022. Per quanto riguarda il food delivery (ristoranti e consegna), evidenzia TooGoodToGo, uno strumento per evitare gli sprechi alimentari e poterlo acquistare a prezzi molto competitivi. Nel settore commercio elettronicoFanno, dai proprietari di TikTok, è un nuovo attore che è stato introdotto con un’offerta di ingresso aggressiva ed è già posizionato come quello che cresce di più.

Vedi anche:  Google dedica il suo Doodle alla Giornata della Terra

Alti e bassi

In termini di utilizzo, la telco è riuscita a promuovere l’autogestione e il fai da te con una crescita del 2,1% di soluzioni funzionali come MiMovistar, che ha registrato un aumento del 12,5% rispetto alla propria base utenti, o MiVodafone, con il 6,6%. Anche altri settori come i viaggi, dove Booking è cresciuto dell’11,9%, o la comunicazione, con Telegram che ha aumentato la sua quota di utenti del 2,4%, o Outlook, che è cresciuto del 6,5%.

In questo primo trimestre si è invece registrata una leggera riduzione nell’utilizzo di applicazioni legate all’intrattenimento come i social media (-0,5%), le piattaforme di streaming (-0,2%) e giochi (-0,1%). Particolarmente degno di nota è il caso di Netflix, che è l’applicazione che cade di più nel settore con un calo del 3,8% della sua quota di utenti.

Articolo precedentePronti per l’estate con Donna
Articolo successivoLa Banca del Giappone vede l’inflazione bassa e prevede che i tassi di interesse rimarranno gli stessi