Home Economia L’Australia alza i tassi dello 0,5% con una mossa più “da falco”...

L’Australia alza i tassi dello 0,5% con una mossa più “da falco” del previsto

168
0

Il Banca di riserva dell’Australia (RBA per il suo acronimo in inglese) ha sorpreso il mercato alzando il proprio tasso di interesse di 50 punti base, al 0,85%che ha colto alla sprovvista gli investitori, poiché avevano scommesso su un aumento di 25 o 40 punti base.

“Dato che attuali pressioni inflazionistiche nell’economia, e il livello ancora molto basso dei tassi di interesse, il Consiglio ha deciso di spostarli oggi di 50 punti base”, ha affermato in una nota il governatore della RBA Philip Lowe.

“Il Consiglio spero di fare più passi nel processo di normalizzazione delle condizioni monetarie in Australia nei prossimi mesi.

La banca centrale aveva già alzato i tassi di un quarto di punto a maggio, il primo aumento dal 2010, e molti avevano pensato che si sarebbe attenuta a movimenti di un quarto di punto. L’ultima volta che è andato più in alto è stato nei primi anni 2000..

Vedi anche:  Norges Bank ottiene una partecipazione dell'1,78% in Siemens Gamesa

“Le aspettative generali erano per una mossa di 25 pb, che sembrava un po’ tiepida”, afferma Michael Hewson, capo della ricerca presso CMC Markets. “Per un po ‘di tempo è chiaro che la RBA è indietro, soprattutto considerando che la banca centrale neozelandese è stata così aggressiva nei suoi tentativi di frenare l’inflazione, quindi la mossa odierna di 50 punti base non avrebbe dovuto sorprendere e invia un messaggio di preoccupazione per le pressioni sui prezzi e sono determinati a superare se stessi. Il dollaro australiano è salito alle stelle, insieme ai rendimenti obbligazionari”.

“L’aumento dei prezzi dell’elettricità e del gas e i recenti aumenti dei prezzi della benzina significano che, a breve termine, è probabile che sia così l’inflazione è superiore alle attese un mese faLowe ha avvertito.

Vedi anche:  L'oro sale al massimo di un mese e tocca i 2.000 dollari

“La mossa di oggi rafforza anche la determinazione del Governatore della RBA di portare il tasso spot all’1,5% entro la fine dell’anno”, conclude Hewson.

Articolo precedenteApple e Samsung guidano il mercato degli smartwatch
Articolo successivoMarcos Luengo, designer: “In tutto il nord c’è il buon gusto nella moda, ma mi mancano i negozi di grandi firme”