Home Economia L’attività delle fabbriche cinesi peggiora a luglio ed entra in contrazione secondo...

L’attività delle fabbriche cinesi peggiora a luglio ed entra in contrazione secondo il PMI ufficiale

78
0

I PMI delle fabbriche cinesi per il mese di luglio hanno inviato una nota negativa ai mercati, poiché sia ​​quello pubblicato da Caixin/Markit, sia quello ufficiale, indicano un rallentamento dell’attività manifatturiera.

Indice Caixin/Markit China Manufacturing Purchasing Managers per luglio si è attestato a 50,4, rispetto al 51,5 previsto in un sondaggio Reuters. A giugno, la lettura era 51,7.

Tuttavia, la lettura è stata migliore rispetto ai dati ufficiali dell’indice dei gestori degli acquisti cinesi pubblicati durante il fine settimana. L’indice ufficiale dei responsabili degli acquisti (PMI) per il settore manifatturiero è sceso a 49,0 a luglio da 50,2 di giugnoal di sotto del segno di 50 punti che separa la contrazione dalla crescita, ha affermato l’Ufficio nazionale di statistica del paese.

L’attività della fabbrica cinese si è inaspettatamente contratta il mese scorso, dopo essersi ripresa dalle chiusure dovute al Covid-19 del mese precedente, come nuovi focolai di virus e il peggioramento delle prospettive globali hanno pesato sulla domandaun sondaggio ha mostrato domenica.

Vedi anche:  La volatilità continua a regnare: lo Stambecco e l'Europa tornano in rosso dopo la follia di ieri

“Il livello di prosperità economica in Cina è diminuitole basi della ripresa devono ancora essere consolidate”, ha affermato Zhao Qinghe, capo statistico della NBS in una dichiarazione sul sito web dell’ufficio di presidenza.

La continua contrazione delle industrie petrolifere, del carbone e della fusione dei metalli è stata uno dei principali fattori che hanno spinto al ribasso il PMI manifatturiero di luglio, ha affermato.

La lettura è stata la più bassa in tre mesi e il In contrazione i sottoindici di produzione, nuovi ordini e occupazione.

Articolo precedentedelizioso e più facile impossibile
Articolo successivoLo Ibex inizia la settimana e il mese con cautela dopo la tempesta di risultati