Home Sport L’attaccante dell’Arsenal Gabriel Jesus sembra una scelta naturale per i Gunners, continua...

L’attaccante dell’Arsenal Gabriel Jesus sembra una scelta naturale per i Gunners, continua l’inizio caldo durante la preseason

131
0

BALTIMORA — Potrebbe essere solo preseason, ma dell’Arsenale estate più importante, Gabriele Gesùla firma è iniziata alla grande durante il loro tour del stati Uniti. In due partite, l’attaccante ha già tre gol pur sembrando a suo agio Gabriele Martinelli, Martin Odegaarde Bukayo Saka nell’attacco. È musica per le orecchie di Mikel Arteta dato che la squadra ha preso l’impegno con il brasiliano, firmandolo da Manchester City con un affare da 45 milioni di sterline. Ha la maglia numero 9, un contratto quinquennale e le chiavi dell’attacco.

La familiarità di Arteta con Gesù durante il loro tempo insieme al Manchester City è importante, ma Jesus è un tipo diverso di attaccante Alexandre Lacazette, chi sta sostituendo. Con un’altezza di 5 piedi-9, Jesus non è certo una figura imponente in campo, ma ciò non gli impedisce di entrare in palla grazie alla sua velocità e al ritmo di lavoro impressionante. Cercherà di tirare più di Lacazette, ed è proprio ciò di cui l’Arsenal ha bisogno. Il Manchester City può avere creatori di possibilità di alto livello, ma non è un’impresa facile segnare 58 gol e assistere altri 29 in Premier League giocando un ruolo importante in quattro scudetti in cinque anni. Ora come l’uomo in attacco, il cielo è il limite.

Nelle stesse parole di Arteta, Gesù “crea il caos” e questa è una buona descrizione di come Arteta vuole che l’attacco si avvii verso la stagione. Anche Arteta non è l’unica in attesa di ciò che Gesù può portare.

Vedi anche:  Scelte d'angolo della UEFA Champions League: le migliori scommesse per PSG contro Real Madrid, Inter contro Liverpool e altro ancora

“Sì, penso che sarà divertente. Penso che sia un giocatore brillante. L’ho visto giocare molte volte per il Man City. E sì, penso che Gesù abbia delle qualità davvero buone, e non vedo l’ora che lo faccia gioca con lui”, ha detto Odegaard a CBS Sports.

L’Arsenal sta raccogliendo giocatori imprevedibili e versatili che possono inserirsi in più posizioni quando necessario. Anche Jesus, anche se dovrebbe condurre la linea quasi tutti i giorni, sarà pronto a inserirsi come esterno quando necessario mentre Martinelli o Eddie Nketiah può giocare anche come attaccante centrale.

“Sembra davvero acuto, molto dinamico e ha subito una buona intesa con i suoi compagni di squadra”, ha detto Arteta sulla prestazione di Jesus contro Everton. “Lo stanno cercando e generano occasioni, buone connessioni attorno a spazi specifici che vogliamo sfruttare in particolare con lui, e sì, sono davvero felice della sua prestazione”.

Puoi vedere la visione di Arteta su come vuole che giochi l’Arsenal quando parla di Gesù e mentre quello stile ha mostrato a volte la scorsa stagione, gli infortuni e il non avere due attaccanti che potrebbero contribuire a quello stile hanno trattenuto i Gunners, perdendo il calcio della Champions League .

“Hanno tutto ciò di cui abbiamo bisogno”, ha detto Arteta dei suoi attaccanti. “Prima di tutto, sono davvero intensi, entrambi [Jesus and Nketiah]. Quindi il modo in cui possono premere e il modo in cui possono sostenere la pressione con l’avversario è fantastico. Entrambi. Possono minacciarti dietro il che può consentire alle persone di avere gli spazi all’interno. Sono davvero bravi nel gioco di collegamento. E avranno un occhio per l’obiettivo. Ma non lo sono [6-foot-3], ma hanno tutte le qualità per il nostro modo di giocare. Sono fantastici”.

Vedi anche:  Jesse Marsch ingaggiato dal Leeds United per sostituire Marcelo Bielsa come capo allenatore, pronto per la "grande sfida"

Mentre è simpatico per avere un modo per percorrere una strada a volte se una squadra è abbastanza brava a contropressare e ad entrare dietro la difesa, attraversare la palla in area per gli attaccanti in genere genera migliori possibilità. Non lasciarti ingannare dalle dimensioni di Gesù dato che ha segnato 16 dei suoi 95 gol con il Manchester City in tutte le competizioni con la testa.

La pressione è sicuramente su Arteta perché ha praticamente tutto ciò di cui ha bisogno in questa squadra dell’Arsenal. Aggiunta Oleksandr Zinchenko dal Manchester City darebbe ad Arteta ancora un’altra opzione per creare una squadra che passa veloce e pressante in grado di scolpire le squadre con precisione. Per questo motivo, le aspettative sono sicuramente alte all’Emirates, quindi tutti gli occhi saranno puntati su come l’Arsenal aprirà la stagione. È facile sperare che le cose si risolveranno quando un piano verrà messo a punto durante la preseason, ma è importante mettere in pratica quei piani quando le luci si accenderanno il 5 agosto in trasferta Palazzo di cristallo in Premier League.

Articolo precedenteRoyal Mail crolla in borsa dopo essere entrata nel secondo trimestre del 5,1% in meno
Articolo successivoIl processo per il mancato acquisto di Twitter da parte di Elon Musk sarà ad ottobre