Home Economia L’Asia segna l’ultimo giorno di gennaio con rialzi e la Cina chiude...

L’Asia segna l’ultimo giorno di gennaio con rialzi e la Cina chiude per il capodanno lunare

52
0

Le azioni in Asia sono aumentate lunedì, l’ultimo giorno di negoziazione di gennaio, con I mercati della Cina continentale e della Corea del Sud hanno chiuso per il capodanno lunare.

In Giappone, il Nikkei 225 sale dell’1,07% e chiude a 27.001,98 punti, mentre l’indice Topix è salito dell’1,01% a 1.895,93. Nonostante i guadagni di lunedì, il Nikkei 225 è sceso di circa il 6% a gennaio.

ad Hong Kong, l’indice Hang Seng è salito dell’1,07% nella giornata a 23.802,26, mentre lo Straits Times di Singapore è salito dello 0,1% per chiudere la giornata a 3.249,59. I mercati di Hong Kong e Singapore hanno chiuso anticipatamente lunedì, in vista delle festività del capodanno lunare.

In India, sia il Nifty 50 che il BSE Sensex sono aumentati di circa l’1,4% ciascuno, alle 11:51 ora locale.

Vedi anche:  Facendo poco rumore, Almirall si avvicina alla principale linea di tendenza rialzista

L’S&P/ASX 200 australiano è rimasto indietro, chiudendo in ribasso dello 0,24% a 6.971,60 punti.

Il più ampio indice MSCI delle azioni Asia-Pacifico al di fuori del Giappone ha guadagnato lo 0,6%.

In campo macroeconomico, i dati ufficiali pubblicati questa domenica lo hanno dimostrato La crescita dell’attività industriale cinese è rallentata a gennaio. L’indice ufficiale dei responsabili degli acquisti di produzione di gennaio si è attestato a 50,1, appena al di sopra del livello 50 che separa la crescita dalla contrazione. La lettura di gennaio si confronta con la cifra di dicembre, che era 50,3.

Articolo precedenteLo Ibex viene scambiato nella zona di nessuno, lontano dal supporto e dalla resistenza chiave
Articolo successivoIAG: Morgan Stanley riparte buy coverage e target prezzo a 2,50 euro