Home Economia L’Asia chiude in ribasso mentre il “tankan” giapponese mostra una minore fiducia...

L’Asia chiude in ribasso mentre il “tankan” giapponese mostra una minore fiducia delle imprese

42
0

Venerdì le borse asiatiche hanno chiuso per lo più in ribasso poiché una ripresa degli attacchi russi ha deluso le speranze di una rapida fine della guerra in Ucraina.

Il benchmark giapponese Nikkei è sceso dello 0,5% negli scambi mattutini. Un indicatore trimestrale della fiducia del settore imprenditoriale in Giappone, chiamato “tankan”, realizzato dalla Bank of Japan, ha rivelato che il l’indicatore di riferimento per i grandi produttori è sceso per la prima volta in sette trimestriperdendo tre punti da un sondaggio di dicembre, in calo di 14 punti da 17 punti.

Le azioni del gigante dell’elettronica e dell’energia Toshiba sono aumentate del 6,7% dopo la notizia che Bain Capital potrebbe fare un’offerta per acquisire la società e renderla pubblica. Toshiba ha detto che non era coinvolto in tali colloqui.

Vedi anche:  Hermès crolla e attacca l'importante supporto di 1.160 euro

Il sudcoreano Kospi ha perso lo 0,6%, mentre l’australiano ASX ha perso terreno. L’Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,8% e lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,9%. I benchmark per Singapore, Taiwan Y9999 e Indonesia sono leggermente scesi.

L’aumento dei casi di COVID in Cina si aggiunge alle preoccupazioni di un rallentamento regionale. Il blocco di Shanghai è entrato nella sua seconda fase di restrizioni estese, mentre le restrizioni nella Jilin, duramente colpita, sono state revocate.

Il pullback ha seguito un ampio calo di Wall Street, che ha chiuso il suo peggior trimestre dallo scoppio della pandemia due anni fa.

Articolo precedenteNel breve, Santander è più forte di BBVA: perché?
Articolo successivoVolatilità del Brent: “Prevediamo uno scenario di prezzi alti”