Home Economia L’Asia chiude con segnale misto a causa delle tensioni tra Russia e...

L’Asia chiude con segnale misto a causa delle tensioni tra Russia e Ucraina e della caduta di Wall Street

39
0

Il I mercati azionari del continente asiatico hanno chiuso con un segno misto questo venerdìdopo il brusche cadute su Wall Street e appesantito dall’attuale crisi tra Russia e Ucraina. Il conflitto è in un momento cruciale, dal momento che Kiev accusa i separatisti filo-mosca di aver attaccato il villaggio vicino al confine.

I timori di un’invasione russa dell’Ucraina hanno spinto gli investitori a cercare beni rifugio come l’oro. L’oro spot ha superato brevemente $ 1.900 l’oncia prima di perdere alcuni di questi guadagni, l’ultimo si attesta a $ 1.892 l’oncia.

Lo yen giapponese, considerato anche un bene rifugio, è stato scambiato a 115,15 per dollaro, ancora più forte dei livelli superiori a 115,6 visti nei confronti del dollaro all’inizio di questa settimana.

Il L’indice giapponese Nikkei 225 è sceso dello 0,41% e ha chiuso a 27.122,07, pareggiando le perdite dopo essere sceso di oltre l’1% in precedenza, mentre l’indice Topix è sceso dello 0,36% a 1.924,31. In Corea del Sud, il Kospi ha chiuso la giornata poco cambiato a 2.744,52 punti.

Vedi anche:  Ora o mai più a Solaria: resiste a perdere i minimi del 2021

Le azioni della Cina continentale hanno chiuso in rialzo come lo Shanghai Composite Index ha guadagnato lo 0,66%, a 3.490,76, e la componente di Shenzhen è salita dello 0,274% a 13.459,68. L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso di quasi l’1% durante l’ultima ora di negoziazione.

In Australia, l’S&P/ASX 200 ha chiuso in ribasso dell’1,02% a 7.221,70 punti.

L’indice MSCI più ampio delle azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è stato scambiato in ribasso dello 0,45%.

Articolo precedenteAcciona soffoca in cima al canale rialzista di lungo termine
Articolo successivoHermès crolla e attacca l’importante supporto di 1.160 euro