Home Economia L’Arabia Saudita negozia l’accettazione dello yuan nelle vendite di petrolio alla Cina

L’Arabia Saudita negozia l’accettazione dello yuan nelle vendite di petrolio alla Cina

82
0

Arabia Saudita starebbe negoziando con Pechino per prezzo di alcune delle sue vendite di petrolio greggio alla Cina in yuan, secondo le informazioni del “Wall Street Journal”. In particolare il colosso asiatico acquista oltre il 25% del petrolio che l’Arabia Saudita esporta.

I colloqui sauditi con il colosso asiatico sui contratti petroliferi in yuan sono andati avanti e indietro per sei anni, ma hanno accelerato per tutto il 2021come sarebbero i sauditi”insoddisfatto degli impegni di sicurezza presi dagli Stati Uniti per decenni per proteggere il regno”, spiegano le fonti del ‘WSJ’.

Tra i motivi del malcontento di Riyadh, fonti dei media americani citano il mancato sostegno degli Stati Uniti al suo intervento nel yemen guerra civile e il tentativo di Biden di venire a patti Iran sul suo programma nucleare. Allo stesso modo, i funzionari sauditi hanno dichiarato la loro sorpresa per il frettoloso ritiro degli Stati Uniti Afghanistan.

Vedi anche:  Grifols cerca di reagire al calo dei consensi dell'ultimo anno

L’OLIO ESTENDE LA SUA CORREZIONE

L’olio continua con la tua particolare correzione questo martedì, con cali di oltre il 7% sia nel Brent che nel Texas occidentale, registrando prezzi inferiori a 100 dollari in entrambi i barili. Lo ricordiamo all’inizio della scorsa settimana, dopo Gli Stati Uniti e il Regno Unito annunciano il divieto all’importazione di greggio russoil Brent sfiorava i 140 dollari e il WTI superava i 130 dollari.

Per Ipek Ozkardeskaya, analista di Swissquote Bank, il rapido calo del petrolio è “una buona cosa, ma non abbastanza”. “È un sollievo in mezzo a un mare di cattive notizie”, dice.

Questo esperto sottolinea che sembra che gli hedge fund abbiano drasticamente ridotto le loro scommesse rialziste sul petrolio dopo aver visto che il divieto di importare greggio russo dagli Stati Uniti e dal Regno Unito non è riuscito a spingere i prezzi al di sopra della soglia di 130, il che significava un avvertimento che il recente rally in l’olio “era forse esagerato”.

Vedi anche:  Deutsche Bank punta su Repsol, che continua a segnare livelli record

Articolo precedenteCrystal Palace vs. Manchester City: come guardare lo streaming live, il canale TV, l’ora di inizio della Premier League
Articolo successivoQuote Ajax-Benfica, come guardarle, live streaming: 15 marzo 2022 UEFA Champions League scelte dalla top model