Home Economia L’accumulo di short in bitcoin indica prezzi inferiori a $ 35.000

L’accumulo di short in bitcoin indica prezzi inferiori a $ 35.000

59
0

La più grande criptovaluta del mondo, bitcoin, è stata coinvolta in a forte volatilità nelle ultime due settimane, a causa dei bruschi movimenti dei mercati finanziari. In questo periodo, il prezzo è riuscito a superare i livelli di $ 40.000 in due occasioni, tuttavia, secondo un rapporto, non è stato in grado di mantenerlo al di sopra ed è stato scambiato al ribasso sotto forti pressioni, insieme a un accumulo di posizioni corte.

Questo venerdì, il criptovaluta scambia al limite di $ 39.000 e continua la tendenza al ribasso iniziata giovedì. Anche Ethereum sembra vulnerabile a ulteriori ribassi, con il suo prezzo che oscilla tra $ 2.500 e $ 2.600, mentre il resto del mercato è misto, con la maggior parte dei token divisa tra guadagni dell’1% e ribassi di una percentuale simile. Anche la capitalizzazione totale si è ridotta e si attesta a $ 1,73 trilioni, secondo CoinMarketCap.

Il bitcoin si sta consolidando questo venerdì, dopo aver rinunciato a quasi tutti i precedenti guadagni di giovedì. “Il La crescente propensione al rischio ha fatto salire il bitcoin il 9 marzo”, indica Craig Erlam, analista di Oanda, “una mossa sempre vulnerabile vista l’enorme volatilità e l’azione dei prezzi guidata dai titoli dei giornali”. È stato anche suggerito che l’ordine esecutivo del presidente Biden sulle risorse digitali potrebbe essere stato alla base dell’aumento, a causa del carattere benigno e costruttivo per il mercato che molti analisti hanno evidenziato. Tuttavia, l’esperto avverte che “le criptovalute rimangono molto sensibili alle fluttuazioni della propensione al rischio”.

Vedi anche:  Euro/Dollaro: "Il fallimento del supporto multidecennale di $1,0800 è molto ribassista"

A parte le condizioni di mercato e i fondamentali, un rapporto di Datamish, citato da fonti di mercato, suggerisce che alcuni grandi investitori (o istituzioni) hanno preso in prestito circa 1.500 bitcoin da Bitfinex per posizioni corte. Attualmente sono stati prestati un totale di 3.063 bitcoin, con la maggior parte delle posizioni corte non coperte.

Se il massiccio accumulo di cortometraggi si realizza, potremmo vederlo Bitcoin sotto i 35.000$ e fino a 30.000$. Molti analisti non hanno escluso la possibilità che il prezzo possa tornare al di sotto dei livelli di $ 30.000.

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, il prezzo non è stato in grado di sostenere oltre $ 40.000 e infatti è stato rifiutato nell’area $ 42.500- $ 42.700, dove si può vedere resistenza sui grafici settimanali.

Per quanto riguarda il brevissimo termine, “abbiamo il prezzo del bitcoin in una zona di nessuno, un po’ lontano dai principali supporti e resistenze. C’è un supporto importante nella linea crescente che unisce ognuno dei successivi minimi crescenti dal la scorsa estate”, afferma José María Rodríguez, analista di Bolsamanía. “Per non parlare di Minimi di gennaio (32.855) e minimi di febbraio (34.295). E sopra abbiamo gli ultimi massimi decrescenti con particolare rilevanza nei massimi di febbraio (45.905), aggiunge.

Vedi anche:  L'Arabia Saudita negozia l'accettazione dello yuan nelle vendite di petrolio alla Cina

“C’è ancora tanto materiale da tagliare, ma non c’è dubbio che sopra i 46.000$ con facilità avremo un importante segnale di forza nel re delle criptovalute. Senza dubbio sarebbe un prima e un dopo. Allo stesso modo che la perforazione dei minimi di gennaio sarebbe una nuova brocca di acqua fredda”, conclude l’analista.

Articolo precedenteIl Nikkei giapponese cede il 2% e guida i ribassi in Asia
Articolo successivoTécnicas Reunidas: sopra i 9 euro è un acquisto per ‘trading’