Home Sport La UEFA per incontrare i club che hanno sostenuto il tentativo fallito...

La UEFA per incontrare i club che hanno sostenuto il tentativo fallito di Super League in tribunale; cosa significa per il futuro del calcio

94
0

L’organo di governo del calcio europeo, la UEFA, questa settimana deve affrontare una banda di squadre di calcio continentali d’élite in tribunale per quanto riguarda il progetto interrotto della Super League 15 mesi fa, e il risultato potrebbe plasmare il futuro di competizioni come la Champions League.

Solo Real Madrid, Barcellona e Juventus rimangono impegnate nell’impresa fallita originariamente formata da 12 club separatisti e il caso sarà ora esaminato dalla Corte di giustizia dell’Unione europea a Lussemburgo questa settimana.

Qual era la cosiddetta Super League?

Doveva essere una competizione stagionale composta da 20 squadre che avrebbero gareggiato con la Champions League e giocato durante le settimane infrasettimanali con 15 partecipanti fondatori permanenti e cinque concorrenti annuali non permanenti. JPMorgan Chase & Co. avrebbe dovuto finanziare il progetto per un importo di $ 4,08 miliardi con l’attuale montepremi dell’UCL attualmente fissato a $ 2,04 miliardi e diviso tra 32 club.

I club inglesi si sono ritirati dal progetto entro due giorni dopo il grande tumulto dei tifosi e le pressioni del governo con Atletico Madrid, Milan e Inter.

Perché questo è in tribunale?

I club europei che utilizzano questo tipo di minaccia per garantire modifiche alla struttura della Champions League non è una novità ed esiste dagli anni ’90. Grazie a questo approccio, hanno acquisito più posti di qualificazione per i principali campionati come Inghilterra, Spagna, Germania e Italia, premi in denaro che favoriscono club più grandi e qualificazioni regolari, oltre a partite extra nel 2024.

Tuttavia, i 12 club che hanno tentato di vincere la Super League nell’aprile 2021 non erano soddisfatti e hanno tentato di lanciare il loro ultimo assalto senza il supporto dei club chiave del Bayern Monaco e del Borussia Dortmund della Germania, nonché del Paris Saint-Germain della Francia . Il rifiuto dei giganti della Ligue 1 di proprietà del Qatar è stato un duro colpo data la loro squadra costellata di stelle e la popolarità moderna.

Vedi anche:  Juventus-Inter: diretta streaming, canale tv, come vedere la Serie A online, orario d'inizio, quote.

La UEFA mirerà a convincere la massima corte europea che era legittimamente autorizzata a impedire a qualsiasi club di unirsi a un nuovo campionato esterno.

L’argomentazione dell’Uefa

Che veglino sul ruolo del calcio in Europa supervisionando le competizioni aperte a tutti i club, non solo l’élite, e rimettano i soldi nello sport ai livelli più bassi. La Super League ha violato l’accordo della European Club Association con la UEFA, mentre l’organo di governo europeo vieta anche il raggruppamento di club tramite competizioni non autorizzate.

Il presidente UEFA Aleksander Ceferin ha espresso il suo sincero dispiacere per l’approccio dei club subito dopo il fallito colpo di stato e ha cercato di eliminare i club sostenitori della Super League da tutte le competizioni. Attualmente sono in corso procedimenti disciplinari UEFA nei confronti dei ribelli e Ceferin ha chiarito che i grandi club possono e saranno puniti per i loro tentativi di costringerlo a esistere.

“Prima di tutto, non mi piace chiamarla Super League perché è tutt’altro che una Super League”, ha detto a Vienna all’inizio di quest’anno. “Per me questo progetto è finito, una volta per tutte, o almeno per 20 anni. Posso assicurarvi che le regole, disciplinari e altro, saranno le stesse per qualsiasi club. Se vediamo una violazione del nostro regolamento, allora qualsiasi “Il club sarà punito. Possiamo punire chiunque violi uno dei nostri regolamenti. Qui affermano che abbiamo il monopolio, e ho detto molte volte che nessuno deve giocare nella nostra competizione”.

“Nessuna federazione deve essere membro della UEFA. Hanno tutti i diritti per creare la propria UEFA, tutti i diritti per creare le proprie competizioni. Secondo i nostri regolamenti, se giochi in un’altra competizione non puoi giocare nella nostra competizione, e questo è lungi dall’essere un monopolio. Il problema è che non vogliono giocare in nessun’altra competizione. Parlano solo di qualcosa e vanno in tribunale ma vogliono giocare nella nostra competizione. Questo è un po’ un pasticcio, ma lo sistemeremo fuori.”

Vedi anche:  Risultato Juventus-Udinese: Paulo Dybala smorza il rumore con una prestazione impressionante; Weston McKennie brilla

L’argomento dei club

Alcuni dei club che si sono affermati sulla base del reddito e del prestigio che derivano dalla partecipazione regolare alla Champions League ora vogliono la libertà di gestire la propria competizione.

I 12 club ribelli originari hanno anche sottolineato l’impatto economico del COVID-19 e la conseguente instabilità e hanno affermato che la Super League avrebbe sostenuto finanziariamente se stessa così come i club più in basso nella piramide.

Credono che questo percorso sia il futuro dello sport in Europa e i grandi club miravano a non essere esclusi.

Cosa dobbiamo aspettarci?

Inizialmente, due giorni di deliberazione con giudici di 15 dei 27 Stati membri dell’UE e una maggioranza a favore della UEFA. Circa 20 governi dovrebbero prendere parte lunedì con la sessione di martedì che affronterà le domande dei giudici alle diverse parti. È improbabile che qualsiasi decisione arrivi quest’anno e non influirà sui club in fuga che giocheranno nelle competizioni UEFA nella prossima stagione.

Dei 12 originali, 10 saranno in Champions League con solo Manchester United e Arsenal in Europa League. Un aggiornamento sul caso è improbabile prima di settembre con un parere non vincolante che potrebbe arrivare prima di un giudizio vincolante che richiederà più tempo.

Impatto potenziale

Probabilmente non dalla sentenza Bosman del 1995 il tribunale lussemburghese ha visto un caso sportivo così importante. Quella decisione ha effettivamente cambiato il volto del sistema di trasferimento del calcio, aumentando la paga per i migliori giocatori e contribuendo a un divario economico e competitivo tra i club ricchi e gli altri. Questo ha il potenziale per cambiare la forma della competizione continentale e potenzialmente anche il gioco d’élite a seconda di qualsiasi verdetto finale. Un passaggio verso qualcosa che assomigli alla Super League è considerato inevitabile da molti, quindi potrebbe essere questo un altro momento spartiacque per il futuro del calcio?

Articolo precedentePerdite su Wall Street in attesa di risultati societari e Cina
Articolo successivoLa Germania teme che la chiusura del Nord Stream 1 supponga il taglio definitivo del gas