Home Economia La sterlina, sotto pressione e ad un minimo di oltre due anni...

La sterlina, sotto pressione e ad un minimo di oltre due anni a causa della sfida politica a Johnson

88
0

La sterlina britannica si lecca le ferite mercoledì e recupera parte delle sue perdite martedì, in quella che è stata una “sessione brutale”, nelle parole di Naeem Aslam, responsabile analisi di Avatrade. Il 5 luglio è stato uno dei giorni peggiori per la sterlina britannica da febbraio di quest’anno, poiché il prezzo ha brevemente violato il supporto di 1,19 rispetto al dollaro e ha toccato i minimi da marzo 2020a $ 1,1898.

Osservando l’andamento del prezzo del cavo (sterlina/dollaro) oggi, è molto chiaro le vendite non sono finite ed è molto probabile che la valuta soccomba alla pressione degli orsi di nuovo, dice Aslam. “Ma per ora, i trader stanno registrando alcuni guadagni e questo ha inviato un rally della sterlina”.

La galoppante crisi politica nel Regno Unito ha rafforzato il dollaro nei confronti di tutti i suoi rivali, con a euro, anch’esso sceso ai minimi da 20 anni, genera “più incertezza che mai sui mercati”, dice Aslam, che prevede una giornata difficile per il Primo Ministro del Regno Unito, Borish Johnson, “poiché la maggior parte della sua squadra si è dimessa ieri, mostrando un segno di sfiducia”. Riguarda Il ministro delle finanze britannico Rishi Sunak e il ministro della salute Sajid Javiddue pesi massimi nell’armadio ‘torie’.

Vedi anche:  L'Ibex 35 e l'Europa soffrono preoccupati per l'inflazione e la stretta monetaria

“Quando è richiesta una mozione di censura, è molto probabile che il Primo Ministro abbia difficoltà. Ma la realtà è che la sopravvivenza è fondamentalmente un gioco di numeri, e se Johnson riesce a raccogliere più supporto, può sopravvivere alla più grande sfida della sua vita politica”, afferma Aslam.

Tuttavia, la nomina di un nuovo gabinetto, in particolare un nuovo ministro delle finanze, potrebbe significare una serie di nuove politiche e a tante domande senza risposta. “Sunak ha fatto un buon lavoro durante la crisi del Covid-19 impedendo che l’economia del Regno Unito si trasformasse in un completo disastro e il pubblico aveva una certa fiducia nelle sue capacità di tirare fuori l’economia britannica dall’attuale contesto recessivo”, valuta l’esperto.

”Il tumulto a Westminster sta aggiungendo un altro livello all’incertezza pesa sulle prospettive dell’economia britannica in un panorama globale sempre più oscuro”, afferma Susannah Streeter, analista senior di investimenti e mercati di Hargreaves Lansdown. “L’ingresso al numero 10 di Downing Street è quasi una distrazione e gran parte dell’attenzione seguirà concentrandosi sulle ripercussioni del rallentamento globale e l’impatto sull’economia del Regno Unito, data la sua fragilità”, aggiunge.

Vedi anche:  Il Brent modera l'avanzata dopo aver toccato i 140 dollari e segnato i massimi dal 2008

Inoltre, il L’accordo sulla Brexit è di nuovo in pericolo, poiché Boris Johnson vuole allontanarsi da alcuni degli accordi presi con l’UE sull’Irlanda del Nord, il che crea il rischio di una guerra commerciale. “Ora, con il nuovo gabinetto e i nuovi giocatori nella loro squadra, i trader sono più preoccupati per la posizione del governo sulla Brexit”, afferma l’esperto di Avatrade.

Articolo precedenteIl Parlamento europeo ratifica gli investimenti in gas e nucleare come “verdi”
Articolo successivoTesco ora è anche ai ferri corti con Marte