Home Salute La shigellosi, un’infezione a trasmissione sessuale, aumenta in Spagna

La shigellosi, un’infezione a trasmissione sessuale, aumenta in Spagna

201
0

Il casi di in Spagna stanno leggermente aumentando. È un infezione batterica dell’apparato digerenteda sessualmente trasmissibili il cui sintomo principale è la diarrea e che può colpire minori e adulti, secondo una rassegna realizzata dai ricercatori del Centro nazionale di epidemiologia e del Centro nazionale di microbiologia dell’ISCIII, in collaborazione con il Ministero della Salute.

La pubblicazione di questa rassegna, che fornisce dati sulla situazione in Spagna tra il 2016 e il 2021, arriva poche settimane dopo la Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC, per il suo acronimo in inglese) ha avvertito di un aumento delle infezioni causate da ‘Shigella sonnei’ resistente al trattamento con antibiotici tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini.

In tal senso, il dipartimento guidato da Carolina Darias ha pubblicato, oltre al rapporto del CNE, un’altra review che valuta il rischio di questo aumento dei casi nel suddetto gruppo avvertito dall’ECDC.

buona prognosi

shigellosi di solito ha una buona prognosinonostante Può essere complicato nei bambini piccoli, negli anziani, nei pazienti malnutriti e nelle persone immunodepresse. Se è necessario un trattamento, viene trattato con antibiotici, sebbene alcuni ceppi dei batteri che causano la malattia, ‘Shigella spp’, abbiano sviluppato resistenza a questi farmaci.

Vedi anche:  la più rara delle malattie rare

Nello specifico, la revisione effettuata dal CNE ha analizzato i casi e i focolai di shigellosi segnalati tra il 2016 e il 2021 alla Rete Nazionale di Sorveglianza Epidemiologica (RENAVE), che raccoglie informazioni legati all’età e al sesso casi, possibili meccanismi di trasmissione e caratteristiche microbiologiche degli isolati, tra le altre questioni.

Durante il periodo di studio, c’erano 1.985 casi e 18 focolai della malattia. L’incidenza cumulativa della shigellosi è aumentata tra il 2016 e il 2019, raggiungendo un massimo di 1,2 casi ogni 100.000 abitanti rispetto allo scorso anno, e successivamente è diminuita tra il 2020 e il 2021, con 0,3 casi ogni 100.000 abitanti in entrambi gli anni. L’anno scorso, nonostante solo alcune comunità autonome abbiano segnalato casi a RENAVE, il numero di casi è stato leggermente superiore rispetto all’anno precedente.

Vedi anche:  La salute raccoglie un leggero aumento di pressione nelle ICU con 68.234 positivi in ​​più

Più comune negli uomini

La malattia era più frequente negli uomini che nelle donne, fondamentalmente negli individui tra i 15 ei 49 anni di età.

Allo stesso modo, la specie Shigella più isolata durante il periodo di studio è stata ‘S.sonnei’, seguita da ‘S.flexneri’, anche se questi dati devono essere presi con cautela poiché le informazioni non erano disponibili in circa la metà dei casi. Solo in 9 dei 1.985 casi rilevati il ​​rapporto sessuale è apparso come meccanismo di trasmissione, ma, ancora, questi dati dovrebbe essere preso con cautela perché il possibile meccanismo di trasmissione non è stato recepito in più del 90 per cento dei casi. Per questo motivo, la revisione raccomanda di rafforzare la notifica della malattia in Spagna, in particolare le informazioni relative alla trasmissione, alla caratterizzazione microbiologica e alla resistenza agli antimicrobici.

Articolo precedenteI consigli di borsa di Bankinter per i prossimi mesi: “La protezione è meglio dell’ambizione”
Articolo successivoSinopec, una delle più grandi compagnie petrolifere in Cina, paralizza i suoi investimenti in Russia