Home Salute La settima ondata di covid-19 si stabilizza in Catalogna

La settima ondata di covid-19 si stabilizza in Catalogna

84
0

La settima ondata di covid-19 si è stabilizzata Catalogna. Gli indicatori non peggiorano Ma, avvertono gli epidemiologi, Non migliorano neanche. C’è un “un po’ di stabilità” nel numero di ricoverato in ospedale e ammesso all’ucis da coronavirus (rispettivamente 1.110 e 37, secondo i dati di questo martedì del ministero della Salute: cinque e tre in più, rispettivamente, rispetto a venerdì), afferma il ricercatore del Computational Biology and Complex Systems Group (biocomunicazione) dell’Università Politecnica della Catalogna (UPC) Daniel Lopez-Codina. Ma anche alcuni 41 decessi settimanali su tutto il territorio: “Circa sei in media al giorno”, specifica l’epidemiologo della Società Spagnola di Epidemiologia (SEE) Giovanna Cayla. I pazienti in terapia intensiva, nonostante il leggero aumento degli ultimi giorni, sono dentro minimi storici dall’inizio della pandemia. Questo indicatore e quello dei pazienti ricoverati continuano ad essere il più affidabile e indicativo della situazione.

In breve: la pandemia è ben lontana dal causare il caos di due anni fa e anche quelli di un anno fa. Ma non è nemmeno passata l’acqua, il virus continua provocando morti e continua a diffondersi molto facilmente. Una cosa: il positività (l’indicatore che segna il numero di positivi risultanti dai test diagnostici) è nel 17,36%, molto lontano dal 5% stipulato dall’OMS per ritenere che la pandemia sia sotto controllo. In effetti, la percentuale è particolarmente alta se si tiene conto che in questo momento ci sono molto meno PCR e antigeni che in altre onde.

Vedi anche:  Sei mesi di ricovero in ospedale per covid, sindrome post-uci

Il tasso di riproduzione (il Rt, che indica la velocità di riproduzione del virus) è sceso questo martedì a 0,82 punti, indicando che la pandemia è in regressione. Da parte sua, il incidenza cumulativa negli ultimi sette giorni era oggi da 145 ogni 100.000 abitanti, rispetto ai precedenti 172, mentre l’incidenza a 14 giorni è 338, rispetto a 379. Ma tutti gli indicatori, tranne il numero dei ricoverati in ospedale e in terapia intensiva, sono ingannevole perché le autorità sanitarie non contano caso per caso.

“La pandemia sta calando? Secondo questi dati sì, ma Resta da vedere se sono conformi alla realtà. Vengono segnalati sempre meno contagi. Vedo con preoccupazione”, Cayla insiste. “Il messaggio politico è che tutto sta andando alla perfezione e, in effetti, miglioreremo, ma se a variante se i vaccini scappassero, tutto sfuggirebbe di mano”.

López-Codina lo vede con più ottimismo, anche chi rifiuta di parlare di “settima ondata” perché il momento presente, si dice, “Non ha nulla a che fare con le onde passate.” “Siamo in una situazione abbastanza stabile” punti.

Vedi anche:  Le nuove cure contro il coronavirus di Pfizer e AstraZeneca sono già nelle comunità

In tutta la Spagna

In tutta la Spagna, l’incidenza del virus nei cittadini di 60 anni ha perso 65 punti da venerdì ed è già al di sotto del livello di 700 casi (663) con un nuovo sollievo nell’occupazione generale dell’ospedale, secondo i dati del ministero della Salute. Ci sono 6.917 pazienti ricoverati per coronavirus a livello nazionale, 163 in meno rispetto a venerdì. Y, nell’uci sono 355 persone, 24 in meno.

Inoltre, con un minor numero di test eseguiti, il numero di casi sembra aver continuato a diminuire nelle ultime settimane. Secondo Salute, da venerdì ce ne sono stati in tutta la Spagna 45.919 nuovi contagi, di cui 17.653 sono concentrati nelle persone dai 59 anni in su, che è la fascia di età in cui il strategia di monitoraggio della pandemia. Pertanto, il numero di nuovi casi in questa fascia di età è già sceso dagli oltre 20.000 segnalati in ogni rapporto pubblicato da Health il martedì e il venerdì.

Le comunità hanno riferito 152 nuovi decessi, 106.493 finora nella pandemia, secondo i dati ufficiali. Di queste morti totali, 199 si sono verificati nell’ultima settimana.

Articolo precedenteInstagram ti consentirà di ritagliare e personalizzare le anteprime dei post
Articolo successivoQuesti sono i migliori condizionatori d’aria secondo l’OCU