Home Salute La salute e le comunità pianificano di studiare la fine delle mascherine...

La salute e le comunità pianificano di studiare la fine delle mascherine indoor il 6 aprile

84
0

Salute e comunità si terrà il prossimo Consiglio Interterritoriale del Sistema Sanitario Nazionale (CISNS). 6 aprile a Toledo e si prevede che le nuove norme sull’uso delle mascherine saranno affrontate in quell’incontro, come ha anticipato lunedì il presidente di Castilla-La Mancha, Emiliano García-Page.

Per il presidente castigliano-La Mancha, è probabile che questo incontro sarà abituato Discutere con i ministri della Salute i nuovi usi delle mascherine al chiusos una volta che la pandemia è già stata trovata “in una fase più stabile, ea scapito di nessuna nuova variante.”

Anche sul eliminazione dell’uso delle mascherine all’interno È intervenuto il ministro della Salute della Galizia, Julio García Comesaña. Il consigliere galiziano ha ammesso che è difficile fissare una data e ha ricordato che nella sua comunità ci sono ancora 2.000 positivi ogni giorno.

“Penso è ancora presto, e se nell’ambiente della Settimana Santa, prima o dopo, si può fare quel passo, la Galizia non vi si opporrà certo», ha avanzato.

quando se ne sono andati 15 giorni per Pasqua, eAnche il Ministro della Salute della Comunità di Madrid, Enrique Ruiz Escudero, ha optato per una Settimana Santa”senza grandi shock” a causa del coronavirus e ha sollecitato che il comportamento “sia ottimale”.

Vedi anche:  Qual è la letalità del vaiolo delle scimmie? L'OMS si fa avanti

L’assessore madrileno ha detto che confida che rimanga la fase stabile nell’aspetto epidemiologico e il declino delle cure, enella Comunità di Madrid e in tutta la Spagna.

Protocollo di raccomandazioni per la Settimana Santa

Dall’Andalusia, il ministro della Salute, Jesús Aguirre, ha anticipato che il governo regionale preparerà un protocollo di raccomandazioni, non solo per Pasqua ma anche per le prossime festività e ricorrenze, anche se nei prossimi mesi è prevista una situazione “tranquilla”.

Ha aggiunto che l’Andalusia non contempla la rimozione della maschera negli adulti al chiuso, ma sta studiando che il gli scolari di età inferiore ai 10 anni possono smettere di usarlo poiché ci sono prove scientifiche che la comunicazione diretta con l’insegnante influenza la dizione e la lettura.

Sulla rimozione di maschera da interno, Praticamente l’unica restrizione in vigore, la ministra Carolina Darias ha chiarito la scorsa settimana al Congresso di essere in attesa della conferenza di allerta per fare una proposta su “come” verrà rimossa, poiché ci saranno spazi in cui potrebbe continuare ad essere obbligatoria come i trasporti pubblici, ambienti vulnerabili ed eventi affollati.

Vedi anche:  vivere sfrenato e vigile con i vulnerabili

Darias ha poi insistito affinché l’eliminazione è “vicino” e sarà fatto “prima piuttosto che dopo”, ma il progresso sarà “progressivo e graduale”.

E quando il La proposta per il rapporto di allerta sarà trasmessa al Consiglio interterritoriale.

In questo ritorno alla normalità si colloca anche il nuova strategia di sorveglianza e controllo contro il covid che è entrato in vigore oggi ed è stato approvato martedì scorso dalla Commissione Sanità Pubblica.

Con la nuova strategia non si contano più i positivi per il coronavirus per concentrarsi solo sul casi gravi e in contesti vulnerabili, Inoltre, cessano l’isolamento delle persone con sintomi lievi o senza di essi, i test generalizzati e gli screening.

Articolo precedenteDi quale malattia soffre Jada Pinkett, la moglie di Will Smith?
Articolo successivoElon Musk intende creare un social network basato sulla libertà di espressione