Home Salute La salute conferma 800 casi di vaiolo delle scimmie in cittadini di...

La salute conferma 800 casi di vaiolo delle scimmie in cittadini di età compresa tra 3 e 67 anni

76
0

Il ministero della Salute ha riferito questo martedì che la Rete Nazionale di Sorveglianza Epidemiologica (Renave) ha confermato, ad oggi, 800 casi di vaiolo delle scimmie in Spagnache sono distribuiti in una fascia di età da 3 a 67 anni, quindi ci sono state infezioni nei bambini.

Secondo il rapporto distribuito da Health dal Centro per il Coordinamento delle Emergenze e degli Allerta Sanitaria (CCAES) con i dati della rete, i casi notificati provengono da 16 comunità autonome.

La maggioranza, uomini di Madrid

Delle 800 persone contagiate, 792 sono uomini e 8 donnecon un’età che varia tra i 3 e i 67 anniche pone la media a 37 anni.

Il rapporto lo chiarisce c’è un ritardo nella notifica di casi alla piattaforma di monitoraggio, quindi “i dati relativi agli ultimi giorni della curva devono essere interpretati con cautela”.

Vedi anche:  Quanti casi di vaiolo delle scimmie ci sono in Spagna e dove?

Pertanto, il rapporto CCAES sottolinea che il La Comunità di Madrid ha registrato 436 casi fino ad oggimentre il governo regionale ha indicato oggi che 773 casi di vaiolo delle scimmie sono stati certificati dall’inizio dell’epidemia due mesi fa.

I casi raccolti dal CCAES, in base al fatto che le comunità nel loro conteggio giornaliero riportano di più, si dividono in: Catalogna (130), Andalusia (105), Isole Canarie (41), Paesi Baschi (20), Isole Baleari (14), Comunità Valenciana (12), Aragona (10), Galizia (7), Asturie (7), Castiglia e La Mancia (6 ), Navarra (4), Castilla y León (3), Extremadura (2), Cantabria (2) e Murcia (1).

Totale, 406 hanno avuto manifestazioni cliniche e di questi 25 pazienti (6,2%) ha presentato complicazioni durante il loro processo clinico. Le più frequenti sono state le infezioni batteriche secondarie e le ulcere della bocca.

Vedi anche:  I medici chiedono che la salute aumenti il ​​prezzo e l'età del consumo di alcol

Il rapporto lo aggiunge solo 24 casi sono stati ricoverati in ospedalesenza nessun decesso.

Dei 273 casi per i quali sono disponibili informazioni sul meccanismo di trasmissione più probabile, il 93,4% è stato in stretto contatto nel contesto di sesso ad alto rischio e il 6,6% a causa di uno stretto contatto non sessuale, secondo il CCAES.

Articolo precedenteCon questo prodotto economico metterai fine alle zanzare in casa per sempre
Articolo successivoChiusura ribassista per i titoli asiatici dopo le pesanti perdite a Wall Street