Home Moda e bellezza La regina Letizia incorpora un Valentino di Doña Sofia nel suo guardaroba

La regina Letizia incorpora un Valentino di Doña Sofia nel suo guardaroba

281
0

Il Regina Letizia rende un nuovo omaggio alla moda a sua suocera, la Regina Sofia, recuperando un design Valentino cerimonia primaverile 45 anni fa durante il ricevimento per il corpo diplomatico che suo marito, Felipe VI, presiedette questa mattina a Palazzo Reale.

Per questo ricevimento, che si tiene ogni anno a gennaio, la regina Letizia ha indossato un allegro modello Valentino di 45 anni fa indossato da Doña Sofia durante una visita in Germania.

Si tratta di un corpo leggero con scollo tondo, maniche a sbuffo semitrasparenti e polsini stretti in chiffon grigio decorato con ricami floreali nei toni del rosa e del verde e anche una gonna verde a vita alta e volume, attraverso arricciature, dal fianco.

Questo vestito È il quinto che la regina Letizia ricicla dal camerino della suocera.

La prima, il 5 gennaio 2018, in occasione dell’80° compleanno del re Juan Carlos, un abito grigio a righe verticali e un fiocco al collo che la madre di Felipe VI indossò il 22 novembre 1984, durante una visita a il centro di riabilitazione medico-psicopedagogica dei bambini Dionisia Plaza de Aravaca.

Nello stesso anno, ha scelto a vestito rosso, con girocollo, maniche a sbuffo, vita allargata, gonna a pieghe e lunghezza midi, un modello lusinghiero che ha indossato ai National Fashion Industry Awards.

Vedi anche:  Gli ultimi pantaloni indossati dalle fashion influencer a meno di 8 euro

Questo vestito rosso, con cui si è abbinata scarpe rosse di Magrit e borsa di Carolina Herrera, è un modello vintage che apparteneva a Doña Sofía e che indossò nell’aprile 1980 al ricevimento dopo la cerimonia di premiazione del Miguel de Cervantes al Palacio de la Zarzuela e di cui commentò

Uno degli abiti più sorprendenti, anche descritto dalla stampa come sexy, che la regina Letizia abbia indossato è stato uno blu navy con profondo scollo a V ricoperto di pizzo, gonna a pieghe e laccio in vita, un disegno appartenuto anche alla regina Sofia.

Questa creazione con una nuova silhouette di look è stata scelta da Doña Letizia per partecipare nel 2018, insieme al marito, al concerto commemorativo del 40° anniversario della Costituzione spagnola presso l’Auditorium Nazionale di Madrid.

Lo scorso settembre, per il pranzo che il re e la regina di Spagna hanno offerto al presidente del Cile, Sebastián Piñera, la regina ha indossato un modello appartenuto a Doña Sofía, una abito bianco sporco con ricamo gioiello sul corpo e stampa floreale rosa e verde sulla gonna midi di chiffon plissé presentato per la prima volta dalla regina Sofia in visita ufficiale in Italia nel 1981.

Vedi anche:  Loewe sfilata alla settimana della moda maschile di Parigi

La regina Letizia continua a riciclare e ad adattare gli abiti della suocera, in segno del suo amore e della sua ammirazione per lei.

Le mode vanno e vengono e, come si è visto ultimamente, sono tante le regine e le principesse che guardano nei camerini di mamme e suocere per adattare disegni esclusivi che ora, venti, trenta o quarant’anni dopo, tornano in tutto il loro splendore.

Per esempio, Vittoria di Svezia indossava un modello senza spalline con una gonna voluminosa nei toni del rosa e del blu grigiastro che sua madre aveva già indossato alla cerimonia del Premio Nobel 2018, Silvia dalla Svezia, ventitré anni prima alla stessa cerimonia.

Máxima de Holanda ha anche dato un’occhiata al camerino di sua suocera, Beatriz de Holanda, da cui ha recuperato un favoloso vestito verde con applicazioni di perline e una gonna di piume.

Questo modello, che la regina Beatrice ha utilizzato in una versione lunga, Máxima de Holanda ha preferito adattarlo alla sua figura e lasciarlo un po’ più corto

Articolo precedentePronostico Bologna-Napoli, quote, come guardare, live streaming: 17 gennaio 2022 Scelte degli esperti della Serie A italiana
Articolo successivoPronostico Milan-Spezia, quote, come guardarlo, live streaming: 17 gennaio 2022 Scelte degli esperti di Serie A