Home Economia “La narrazione è passata da ‘come posso fare soldi’ a ‘come proteggere...

“La narrazione è passata da ‘come posso fare soldi’ a ‘come proteggere i miei soldi’”

40
0

La situazione dei mercati azionari si complica ogni minuto che passa. Non sono più solo i problemi in Europa (guerra, inflazione…), che incidono sugli indici del Vecchio Continente, sono anche le Problemi nei mercati azionari d’oltre Atlantico (insieme a cali che non si vedevano da anni), data la preoccupazione per l’inflazione e l’inasprimento della politica monetaria, che a sua volta alimentare i disordini in Europa.

È un circolo vizioso con una soluzione difficile che sta diventando sempre più preoccupante. “Il la tendenza di fondo continua ad essere una correzione, in un contesto di rischi al rialzofino a quando i mercati non avvertono che i rischi inflazionistici si stanno moderando”, scrivono gli esperti di Bankinter nel loro ultimo rapporto.

“Il vero problema è che nel breve termine non identifichiamo catalizzatori che potrebbero far salire i mercati azionari”

“Secondo noi, il vero problema è quello nel breve non identifichiamo catalizzatori che potrebbero far salire i mercati azionari“, avvertono da parte loro di Link Analysis. Questi esperti non escludono rally “specifici”, causati dall’alto livello di overselling mostrato dagli indici e da molti valori, ma avvertono che avranno vita breve poiché molti investitori coglieranno l’occasione per ridurre le posizioni.

“La differenza con altre occasioni in cui le borse hanno attraversato fasi negative simili – l’inizio della pandemia, ad esempio – è che in quasi tutte le banche centrali sono venute in soccorso, diventando il principale supporto dei mercati . “, sottolinea Juan José Fernández-Figares, direttore dell’analisi presso Link Analysis. “Tuttavia, questa volta le banche centrali sono uno dei principali fattori di rischio che i mercati azionari devono affrontare per la loro intenzione di combattere l’inflazione elevata -riteniamo, in modo coerente e corretto-, accelerando il processo di ritiro degli stimoli monetari”, aggiunge.

Vedi anche:  Bitcoin è nelle mani della Fed e si teme che scenda a quota 30.000 se ci fosse un rialzo dello 0,75%

PROTEGGI PIÙ CHE VINCI

Bankinter è da marzo avvertendo dell’importanza di tutelare gli investimenti e minore esposizione al rischio. “La protezione è la priorità”, hanno detto in più occasioni dalla banca. Russ Mould, direttore degli investimenti dell’azienda britannica AJ Bellè della stessa opinione. “La narrazione è passata da ‘come puoi fare soldi?’ a ‘come proteggi i soldi?'”, riconosce.

L’indice di volatilità VIX ha segnato livelli mai visti negli ultimi dodici mesi. Alla preoccupazione per l’inflazione, il rialzo dei tassi, il rallentamento dell’economia mondiale, la guerra in Ucraina… si aggiungono anche i focolai di Covid in Cina. È un cocktail pericoloso in a momento stagionale, inoltre, complicato. Siamo immersi nel famoso periodo di “Vendi a maggio e vai via”, un detto molto popolare in finanza che si basa sulla performance storicamente bassa delle azioni durante i sei mesi da maggio a ottobre.

Mold sottolinea che, dato il momento attuale, molti investitori lo sono optando sempre più per titoli con dividendi generosi, “poiché il ribasso dei pagamenti in contanti è almeno una forma di ritorno positivo sull’investimento”. Contro questo, i valori della crescita”sono passati dall’essere invincibili all’essere impraticabili agli occhi di molti investitori”, commenta questo esperto, mentre negli ultimi tempi anche i produttori di materie prime hanno perso il loro splendore, preoccupati che l’attività economica possa bloccarsi.

Vedi anche:  La prima "ora delle streghe quadruple" dell'anno arriva con i mercati azionari europei vicini alle resistenze chiave

“Non è un caso i 10 titoli che sono aumentati di più nel Ftse 100 oggi (questo martedì) hanno tutti rendimenti medi o alti, come HSBC, Unilever, Glencore e British American Tobacco”, afferma.

“CONTROLLO DI REALTÀ DOURISHING”

Victoria Scholar, chief investment officer di Interactive Investor nel Regno Unito, riconosce anche il momento difficile che stanno attraversando i mercati. “La combinazione tra l’aumento dell’inflazione, l’era della fine del denaro a buon mercato, la Cina che deve affrontare un rallentamento economico e la guerra in Ucraina che continua fornisce uno scoraggiante controllo della realtà“, sottolinea. Questa situazione ha contribuito all’aumento “di oltre il 100% dell’indice di volatilità VIX dal minimo di gennaio”sottolinea.

Scholar spiega che il sentimento di pessimismo, evidenziato nel crollo che stanno vivendo le società tecnologiche statunitensi, sta impedendo agli investitori opportunisti di acquistare azioni a sconto a prezzi inferiori, dal momento che ci sono molti che sperano che “ci sarà più dolore in futuro”.

Articolo precedentePossono farti pagare pane e antipasto in un ristorante se non l’hai ordinato?
Articolo successivoI modi migliori per pulire il parquet in modo facile e veloce: tre formule infallibili