Home Economia La linea guida ribassista di Repsol, un muro insormontabile

La linea guida ribassista di Repsol, un muro insormontabile

68
0

Nonostante il petrolio continui a consolidarsi nell’area dei massimi annuali, è sorprendente che le azioni della compagnia petrolifera si scontrino più e più volte contro la tendenza al ribasso.

Analisi tecnica
LINEA GUIDA ribassista
LINEA GUIDA ribassista
S1
11.29
S2
undici
R1
12.68
R2
13.11

Breve termine

Medio termine

Lungo termine

È come se in qualche modo non si fidasse del tutto dei massimi annuali raggiunti dal prezzo del greggio. Come se gli investitori credessero che si tratti di un effetto puntuale e transitorio. Il fatto è che ci sono molti tentativi falliti di confermare al di sopra della linea guida ribassista, la linea discendente che unisce ciascuno dei successivi massimi discendenti dall’estate del 2018 e cosa sta succedendo in questo momento nell’area dei 12 euro.

Vedi anche:  Bitcoin vola sopra i 41.000 nonostante l'avvertimento del FMI che "attirerà i regolatori"

Sì, è vero che il valore è stato scambiato al rialzo in numerose occasioni, ma ad oggi non ha potuto chiudere comodamente e sulle candele settimanali sopra. O in altre parole, la diretta resistenza dinamica continua a fare il suo dovere. Da cui ne consegue che solo chiudendo sopra i 12 euro fortemente di venerdì Lasceremo la porta aperta alla possibilità di un nuovo tratto al rialzo con un target di massimi storici (13,74 euro). Adeguate le serie di prezzi a tutti i dividendi distribuiti nel corso della storia, ovviamente.

rep140322
Grafico settimanale Repsol
Articolo precedenteBestinver avvia il processo di collocamento accelerato del 5% di Rovi
Articolo successivoDevastazione assoluta in Alibaba, che affonda del 75% dai massimi