Home Economia La Germania teme che la Russia interromperà completamente le forniture di gas...

La Germania teme che la Russia interromperà completamente le forniture di gas in due settimane

119
0

La dipendenza dell’Europa dal gas russo non è nuova. Né è dentro Germaniauno dei paesi del Vecchio Continente che importa di più questo carburante dalla Russia, e che è stato colpito da tagli alle forniture operati dalla Russia in risposta a le sanzioni imposte dall’Unione Europea. Tuttavia, la Repubblica federale ritiene di avere delle ragioni per farlo temono che il taglio sarà totale alla fine di questo mese.

Gazpromla più grande compagnia russa del gas e il cui maggiore azionista è la stessa Federazione Russa, ha un flusso di gas notevolmente ridotto che invia in territorio tedesco e in tutta Europa attraverso il gasdotto Nord Stream, adducendo ritardi nella riparazione di varie apparecchiature da parte della società tedesca Siemens. Qui sta il problema principale e questo è la compagnia russa ha annunciato una pausa tecnica di dieci giorni che inizierà la prossima settimana.

Vedi anche:  Lo Ibex si misura con la resistenza di 8.640 punti, molto pendente dalla BCE

Queste attività di manutenzione, che dovrebbero essere eseguite tra l’11 e il 21 luglio forzeranno la chiusura temporanea di questa infrastruttura, quindi il gas russo non arriverà attraverso questa rotta per almeno quei dieci giorni. Questa chiusura avviene in un contesto in cui I governi europei si stanno rivolgendo per riempire le loro riserve strategiche e fare scorta per l’inverno, mentre cercare di ridurre la loro dipendenza dagli idrocarburi russi come parte della risposta contro la Russia per le sue azioni in Ucraina.

Ma, come si dice, la Germania teme che questa chiusura venga utilizzata dalla Russia per interrompere definitivamente il flusso di gas verso l’Europa, una regione che importa circa il 40% del proprio fabbisogno energetico dalla Russia. “Non possiamo escludere la possibilità che il gas smetta di essere inviato in Europa per motivi politici”, ha affermato. Klaus Muellerpresidente della Bundesnetzagentur, l’autorità di regolamentazione tedesca dell’energia.

Vedi anche:  Bruschi cali del petrolio: l'espansione del Covid in Cina minaccia la crescita

Al contrario, il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskovha definito questa situazione come a “crisi artificiale” creato dall’Europa e ha assicurato che la Russia è disposta a continuare a fornire gas all’Europa dopo il 21 luglio… purché le sue condizioni siano soddisfatte: effettuare il pagamento in rubli. Nelle ultime settimane, ai paesi piace Finlandia, Olanda o Polonia hanno visto come il flusso di questo idrocarburo è stato interrotto dopo aver rifiutato di pagare in valuta russa.

Recentemente, l’abbiamo imparato La Germania sta preparando una legge per salvare le compagnie energetiche più colpite dalla crisi di gas russo, mentre La Francia prepara un testo che consente lo sfruttamento delle infrastrutture del gas francesi e garantire la fornitura di gas ed elettricità, preparandosi così a uno scenario di interruzione totale del gas russo.

Articolo precedenteè possibile averli in meno di cinque minuti con questo trucco
Articolo successivopillole che scompongono l’alcol