Home Technologia La criptoeconomia aggredisce il Mobile

La criptoeconomia aggredisce il Mobile

64
0

Il criptovalute e token non fungibili (NFT, in inglese) sono due dei fenomeni che suscitano più aspettative nel mondo tecnologico. Dopo un 2021 in cui queste tendenze sono esplose, passando dall’essere concetti di nicchia a diventare popolari in tutto il mondo, entrambi sono stati più che mai presenti nel Mobile World Congress (MWC) che si celebra in questi giorni a Barcellona e l’Hospitalet de Llobregat.

Un ramo in crescita del settore tecnologico sta evangelizzando da mesi sul web3, un concetto con cui si riferiscono all’evoluzione verso un Internet decentralizzato in cui gli utenti possono interagire e commercializzare senza intermediari. Questo è ciò che la tecnologia consente. blockchainche a sua volta è diventata la spina dorsale alla base di criptovalute e NFT.

criptovalute

Il Bitcoinla prima valuta virtuale, è nata nel 2008 in risposta al crisi finanziaria. Poi, la caduta di Lehman Brothers ha trascinato al ribasso l’economia mondiale, ma ha anche tolto la fiducia dei cittadini nelle istituzioni finanziarie. Come risultato di questa sfiducia nei confronti del modello centralizzato, le criptovalute sono diventate popolari tra investitori e aziende e il loro utilizzo è stato addirittura legalizzato in El Salvador. “Stanno democratizzando l’accesso a servizi finanziari per chi non ha accesso ai conti bancari”, ha spiegato in questi giorni Julia Carbajal, Global Director of Strategic Partnerships presso la piattaforma di finanza decentralizzata Celo.

Vedi anche:  Bill Gates prevede quale potrebbe essere il successore dei telefoni cellulari

Sebbene sia stato poco presente nel Mobile, c’è anche molto scetticismo sulle criptovalute. La capitalizzazione delle oltre 7.000 valute virtuali esistenti è aumentata del 187% lo scorso anno a oltre $ 2 miliardi, ma quell’adozione diffusa ha portato con sé anche un numero sempre maggiore di truffe. Diversi paesi hanno avvertito del loro rischi speculativila sua elevata volatilità (la capitalizzazione è crollata negli ultimi due mesi) e la mancanza di un quadro normativo a tutela degli investitori.

Le grandi banche spagnole da mesi avvertono di questi pericoli, anche se allo stesso tempo stanno studiando progetti con le criptovalute. “I regolatori devono garantire che la concorrenza nel settore finanziario sia leale”, ha affermato. José Ignacio GoirigolzarriPresidente di Banca Caixa, chiedendo le stesse regole per l’ecosistema cripto. Un regolamento favorevole potrebbe accelerare l’impegno di questi enti e di altre società nazionali come Telefónica per il valute digitali.

NFT

Un altro dei pilastri di questa crescita economia digitale sono la NFT, il processo che permette di certificare la proprietà degli asset digitali —che siano immagini, video o appezzamenti di terreno virtuale—, cosa fino ad ora impossibile. Questo trasforma questi asset in qualcosa di unico ed esclusivo, che ne rilancia il valore. “Il arte digitale è uno dei primi campi di utilizzo di Blockchain e criptovalute”, ha spiegato Charles Stewart, direttore esecutivo della storica casa d’aste britannica Sotheby’s. Ed è che il collezionismo NFT lo scorso anno è salito a 41.000 milioni di dollari, un valore simile a quello dell’arte tradizionale.

Vedi anche:  Questo è l'Amazon Echo Show 15

Al di là dell’arte, le NFT sono sempre più utilizzate dalle aziende come modi per attrarre e trattenere i propri follower. “Non stai solo acquistando un’immagine, ma con essa acquisisci un token che ti dà vantaggi esclusivi come l’accesso a eventi o determinati prodotti”, ha spiegato il tecnologo e investitore Becks Perfect. Marchi come Pizza Hut e artisti come Shawn Mendes hanno lanciato i loro NFT, un percorso che seguirà anche il Barça. Il tuo presidente, Giovanna Laportaha spiegato su Mobile che scommetterà su questa tecnologia per connettersi con i suoi 300 milioni di fan, ma anche per “aiutare le finanze” del club.

Nonostante le aspettative trasformative sollevate dai più entusiasti, la cosiddetta economia crittografica deve ancora affrontare molteplici sfide per posizionarsi come un ambiente affidabile, sicuro, sostenibile, egualitario e utile.

Articolo precedenteFIFA, UEFA sospende le squadre russe dalle competizioni calcistiche internazionali, compreso il Mondiale
Articolo successivoLa tecnologia, alleata del giornalismo contro la disinformazione