Home Technologia La criminalità e le truffe NFT sono salite alle stelle nel 2021

La criminalità e le truffe NFT sono salite alle stelle nel 2021

133
0

Il 2021 è stato senza dubbio l’anno del massimo splendore dei token non fungibili (NFT), la tecnologia basata su Blockchain che permette di certificare la proprietà di asset digitali unici e rari, che ne consente il rilancio del valore. Questa innovazione, che trasferisce l’esclusività che già esisteva nel mondo fisico al arte digitaleha portato alla vendita di opere, meme e persino tweet per cifre astronomiche.

Con la sua divulgazione, gli NFT sono diventati un vero fenomeno e l’anno scorso hanno generato un mercato di oltre 41.000 milioni di dollari. Tuttavia, questa corsa all’oro digitale ha anche aperto le porte non solo a speculazione ma a un aumento significativo della criminalità e della frode, come sta anche accadendo criptovalute. Lo indica un rapporto pubblicato questo mercoledì dalla piattaforma Chainalysis, che avverte della crescita di attività illecite con questi asset che potrebbero essere attribuiti a riciclaggio di denaro.

Vedi anche:  Quindi puoi scaricare e aggiornare Whatsapp in modo rapido e semplice

Nell’ultimo anno, Chainalysis ha scoperto che tra i Stola di denaro e fregature diversi, gli NFT avevano spostato illecitamente un totale di circa 3.241 milioni di dollari. Tale importo è stato scoperto dopo aver tracciato il valore inviato tra piattaforme che consentono il trading NFT e aver rilevato che i destinatari erano conti di criptovaluta collegati ad attività illegali. Il volume di denaro illecito catapultato nella seconda metà dell’anno.

crimine e speculazione

“Tutta questa attività rappresenta una goccia nel mare rispetto agli 8,6 miliardi di dollari di riciclaggio di denaro basato su criptovalute che abbiamo monitorato in tutto il 2021”, scrivono gli autori del rapporto. “Comunque, il riciclaggio di denaro e i trasferimenti di criptovalute sanzionati rappresentano un enorme rischio per creare fiducia negli NFT e dovrebbero essere monitorati più da vicino da mercati, autorità di regolamentazione e forze dell’ordine. “Fin dal suo inizio, la forte privacy delle transazioni in sistemi decentralizzati come Bitcoin ha sconvolto i legislatori sul suo potenziale per essere utilizzato dai criminali senza essere scoperti.

Vedi anche:  I soldi di 'elxokas': ecco cosa guadagna lo 'streamer' che ha spodestato Ibai Llanos

Molti hanno avvertito che dietro l’acquisto di NFT per cifre astronomiche c’è un’operazione di grandi fondi e investitori nel mondo delle criptovalute per catturare i titoli dei media e rivalutare le loro proprietà. Il rapporto Chainalysis indica anche una falsa bolla indicando una crescita del “wash trading”, poiché la pratica dei proprietari di NFT di falsificare la propria vendita inviando il denaro di acquisto ai portafogli di criptovaluta che controllano è nota in gergo per dare l’impressione che ci è un vero e proprio scambio di quell’immobile che ne esalta il valore. La piattaforma ha rilevato migliaia di casi di questo stile e fino a 262 utenti che si erano venduti un NFT più di 25 volte per ottenere profitti fino a 8,9 milioni.

Articolo precedenteQuanto vive un piccioncino?
Articolo successivoQuindi puoi recuperare un backup di WhatsApp