Home Economia La Bank of Canada aumenta i tassi dello 0,5% e inizia un...

La Bank of Canada aumenta i tassi dello 0,5% e inizia un inasprimento quantitativo

57
0

Il Banca del Canada (BoC, per il suo acronimo in inglese) ha alzato i tassi di interesse in 50 punti base fino al livello dell’1%, come riportato dall’agenzia questo mercoledì. L’aumento significa la più grande mossa della banca centrale canadese in due decenni e il primo aumento dei tassi dal 2018.

“La Bank of Canada ha alzato oggi il suo obiettivo per il tasso di interesse overnight all’1%, con il tasso di interesse bancario all’1,25% e il tasso sui depositi all’1%. La Banca pone inoltre fine al reinvestimento e inizierà l’inasprimento quantitativo dal 25 aprile. I titoli di Stato del Canada in scadenza nel bilancio della Banca non saranno più sostituiti e, di conseguenza, eLa dimensione della bilancia diminuirà nel tempo”, indica il BoC in una scrittura pubblica.

Entrambi i movimenti lo sono in linea con le previsioni di consensoche ha anticipato questo aumento del tasso dopo altre decisioni simili nelle ultime settimane, come quello della Federal Reserve statunitense o quello della Banca d’Inghilterra. Va notato che l’ultima volta che la banca centrale canadese ha aumentato i tassi di 50 punti base è avvenuta maggio 2000 e che solo due anni fa, con lo scoppio della pandemia, ha ridotto le aliquote di quasi due punti tra febbraio (1,8%) e marzo (0,3%) del 2020.

Vedi anche:  Video analisi di Audax Renovables: equazione ottimale rendimento-rischio a 1,20 euro

“C’è un rischio crescente che le aspettative di alta inflazione prendano piede. La Banca utilizzerà i propri strumenti di politica monetaria per riportare l’inflazione all’obiettivo e mantenere ben ancorate aspettative di inflazione”, aggiunge l’organo presieduto da ‘Tiff’Macklem.

Inoltre, la Bank of Canada lo rileva l’inflazione nel Paese nordamericano si attesta al 5,7%, al di sopra delle previsioni dell’agenzia di gennaio, e che è trainata dall’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari e dalle interruzioni dell’offerta. Proprio adessol Boc prevede che l’inflazione CPI raggiungerà una media di quasi il 6% nella prima metà del 2022 e rimanere ben al di sopra dell’intervallo di controllo per tutto l’anno. “Successivamente, prevediamo che scenda a circa il 2,25% nella seconda metà del 2023 e torni all’obiettivo del 2% nel 2024”.punto.

Vedi anche:  L'Ibex scende leggermente, ma chiude una settimana tranquilla con rialzi dello 0,6%

Infine, la Banca del Canada L’economia canadese dovrebbe crescere del 4,25% quest’anno prima di subire un rallentamento nei prossimi due: la previsione per il 2023 è una crescita del 3,25%, mentre per il 2024 si stima un anticipo del 2,25%. “I solidi investimenti delle imprese, la crescita della produttività del lavoro e l’aumento dell’immigrazione aumenteranno la capacità produttiva dell’economia, mentre l’aumento dei tassi di interesse dovrebbe moderare la crescita della domanda interna”, affermano.

Articolo precedenteProbabilità Atletico Madrid vs. Manchester City, come guardarlo, live streaming: 13 aprile 2022 Scelte UEFA Champions League
Articolo successivoL’Ibex 35 chiude in positivo grazie al buon momento di Repsol e Telefónica