Home Economia La banca russa Sberbank si ritira dal mercato europeo dopo le sanzioni...

La banca russa Sberbank si ritira dal mercato europeo dopo le sanzioni dell’UE

64
0

la banca russa Sberbank, controllata dal governo della Federazione Russa, ha annunciato la sua uscita dal mercato europeo a causa di sanzioni comminate dall’Unione Europea sulle sue controllate nel territorio comunitario, inclusa la chiusura della sua controllata Sberbank Europa.

“Nell’ambiente attuale, Sberbank ha deciso di ritirarsi dal mercato europeo. Le banche sussidiarie del gruppo stanno affrontando un anormale deflusso di fondi e una minaccia per la sicurezza dei dipendenti e delle filiali”, ha affermato in una dichiarazione raccolta dall’agenzia russa “Tass”.

Il La Banca centrale europea (BCE) ha già avvertito questa settimana che Sberbank Europe e le sue controllate”ha subito notevoli deflussi di depositi a causa dell’impatto reputazionale delle tensioni geopolitiche“, cosa aveva causato”un deterioramento della sua posizione di liquidità“.

Questo mercoledì, il regolatore dei mercati in Austria ha vietato le attività di Sberbank Europe su richiesta della BCE. Alla fine del 2021, l’entità lo aveva 13,6 miliardi di euro di patrimonioe ha filiali in Bosnia ed Erzegovina, Serbia, Repubblica Ceca e Ungherianonché una filiale in Germania.

Vedi anche:  Cadute diffuse in Asia con la Corea del Sud in testa dopo il rialzo dei tassi

Il Autorità dei mercati finanziari (FMA) dell’Austria con effetto immediato ha vietato a Sberbank Europe di continuare le sue operazioni commerciali, bloccando l’accesso dei clienti ai conti. Anche le FMA ha garantito le pretese dei clienti Sberbank con un limite massimo di 100.000 euro sui depositi e di fino a 20.000 euro nelle richieste di risarcimento degli investitori.

Articolo precedente“Se gli Stati Uniti percepiscono che la Russia usa bitcoin per evitare sanzioni, possono vietarlo”
Articolo successivoL’intelligenza artificiale arriva negli spazzolini da denti