Home Sport Kylian Mbappe: cosa significa il ritorno della superstar al PSG per la...

Kylian Mbappe: cosa significa il ritorno della superstar al PSG per la squadra, inclusi Neymar e potenzialmente Zinedine Zidane

112
0

È fatta. Kylian Mbappé rimane un giocatore del Paris Saint-Germain e i giganti francesi sono riusciti a tenere il loro fuoriclasse lontano dalle grinfie del Real Madrid. Ora è dove inizia il duro lavoro e cioè costruire un progetto attorno al 23enne in grado di vincere finalmente la UEFA Champions League. Con il loro pezzo chiave ora impostato, si tratta di PSG che risolve chi tenersi intorno e chi lasciare andare, e forse la cosa più importante di tutte, chi supervisionare quella ricostruzione sia dentro che fuori dal campo.

Esaminiamo i potenziali pro e contro del club della capitale:

In: Zinedine Zidane?

Le possibilità che Mauricio Pochettino continui oltre la fine di questa stagione sono scarse a zero con una partenza ufficiale prevista a breve. L’argentino andrà avanti e Zinedine Zidane è in cima alla lista dei desideri dei proprietari del Qatar del PSG, anche se l’ex giocatore del Real è ancora entusiasta del lavoro in nazionale francese. Tuttavia, con Mbappé ormai certo di continuare, il caso dei campioni della Ligue 1 per il ritorno in patria del suo connazionale è più forte che mai. I rapporti finora sono contrastanti con Telefoot di TF1, che originariamente avrebbe dovuto ospitare la “decisione” di Mbappe, suggerendo che Zidane non verrà mentre RMC Sport afferma che non è stata ancora presa alcuna decisione definitiva poiché non vi è alcuna garanzia che Didier Deschamps si allontani da Les Bleus. Non commettere errori, tuttavia, Zidane è la prima scelta davanti ad altri candidati tra cui Christophe Galtier dell’OGC Nice.

Desideri una copertura ancora maggiore del gioco mondiale? Ascolta qui sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast giornaliero della CBS Soccer in cui ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

Fuori: Neymar?

Una tale rivoluzione potrebbe anche avere perdite inaspettate di grandi nomi con Neymar probabilmente il più minacciato data la natura generale deludente del suo tempo a Parigi. Pochi club, se non nessuno, hanno i fondi necessari per ingaggiare il brasiliano, ma il PSG ascolterebbe eventuali offerte serie se dovessero arrivare quest’estate. Neymar ha parlato della sua gioia personale e professionale nel vedere Mbappe estendersi sabato e potrebbe essere che non ci sia altra scelta se non quella di mettere le nocche per il 30enne.

Vedi anche:  Finale di UEFA Champions League: quando, dov'è Liverpool vs. Real Madrid? Ora di inizio, data, live streaming, TV

Fuori: Angelo Di Maria

Già confermato in partenza, l’FC Metz in casa è stata l’ultima apparizione di Angel Di Maria con i colori del Parisien e l’argentino lascia come uno dei migliori servitori di questa squadra del PSG. L’età lo ha raggiunto negli ultimi anni, ma El Fideo lascerà ancora un buco considerevole nell’XI titolare ed è anche una personalità con la rosa oltre che una delle figure più esperte. Ha segnato un gol nella sua ultima apparizione e mancherà nella capitale.

In: Luis Campos

Leonardo seguirà Pochettino fuori dalla porta e questo significa che sarà necessario un serio costruttore di squadre per costruire una solida base per un assalto guidato da Mbappé all’Europa. Chi meglio di qualcuno che conosce già il numero 7 del PSG dai suoi tempi con il club formativo AS Monaco? Luis Campos, direttore del calcio con Les Monegasques e poi campione dell’anno scorso Lille OSC, ha avuto successo con entrambi i club. Ex scout del Real Madrid, può offrire un occhio di riguardo per i talenti a differenza di molti, oltre a un nutrito elenco di contatti.

Vedi anche:  Valutazioni dei giocatori Manchester United vs Atletico Madrid: Harry Maguire lotta ancora con Renan Lodi

Fuori: Layvin Kurzawa

Il PSG ha cercato di spostare Layvin Kurzawa per un po’ di tempo dopo che un’inesplicabile proroga del contratto lo ha tenuto al Parc des Princes ben oltre il naturale punto di partenza. Infortunato e nemmeno idoneo alla medaglia della Ligue 1 per mancanza di minuti, l’ex Monaco è indesiderabile come lo è nella capitale. Non è affatto solo con artisti del calibro di Ander Herrera, Leandro Paredes e Colin Dagba diretti all’uscita.

In: Ousmane Dembele

Uno dei free agent di più alto profilo sul mercato quest’estate, Ousmane Dembele potrebbe lasciare il Barcellona come free agent e potrebbe rappresentare il primo passo verso lo sviluppo di un solido nucleo francese del PSG in futuro mentre artisti del calibro di Di Maria vanno avanti. Il 25enne non sarebbe affatto la grande mossa dell’estate, ma sarebbe un doppio colpo per la Ligue 1 sulla Liga dopo la decisione di Mbappe di rimanere data la voglia del Barca di tenerlo.

Fuori: Julian Draxler

Come Kurzawa, Julian Draxler avrebbe dovuto trasferirsi un po’ di tempo fa e potrebbe essere raggiunto nella sala partenze dal connazionale Thilo Kehrer e Abdou Diallo. Draxler ha persino parlato della necessità di più minuti per salvaguardare il suo posto all’interno della configurazione tedesca, quindi sembra destinato ad andarsene se arriva un’offerta adeguata.

Articolo precedenteGuarda Crystal Palace vs Manchester United: come trasmettere in streaming live, canale TV, ora di inizio per la partita della Premier League
Articolo successivoInter-Sampdoria quote, scelte, come guardare, live streaming: 22 maggio 2022 Pronostici Serie A italiana