Home Economia Kospi della Corea del Sud guida i guadagni in Asia dopo i...

Kospi della Corea del Sud guida i guadagni in Asia dopo i minuti di sbornia della Fed

131
0

Giovedì i mercati dell’Asia-Pacifico hanno registrato per lo più guadagni mentre gli investitori attendono la reazione del mercato agli ultimi verbali della Fed.

In Corea del Sud il Kospi avanza dell’1,83% dopo aver chiuso mercoledì in ribasso di oltre il 2%, e il Kosdaq è salito di circa l’1,43%. Le azioni di Samsung Electronics sono aumentate del 3,19% dopo che la società ha pubblicato le previsioni sugli utili per il secondo trimestre del 2022. L’utile operativo è probabilmente salito a 14,1 trilioni di won (10,8 miliardi di dollari) nel trimestre da aprile a giugno, in calo rispetto ai 12,57 trilioni di vinti di un anno fa.

Il giapponese Nikkei 225 ha guadagnato l’1,44% e l’indice Topix è salito dell’1,39%.

L’S&P/ASX 200 è salito dello 0,45%. L’indice MSCI più ampio delle azioni Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è salito dello 0,88%.

Vedi anche:  Le vendite prevalgono a Wall Street nonostante l'ottimismo di Putin sull'Ucraina

Anche i mercati della Cina continentale hanno lasciato guadagni. Lo Shanghai Composite è salito dello 0,51% e la Shenzhen Component è cresciuta di circa l’1%. Entrambi gli indici sono scesi mercoledì quando le preoccupazioni sul vaccino Covid sono tornate sotto i riflettori. La città di Pechino ha affermato che la vaccinazione contro il Covid sarà obbligatoria per entrare nei centri sportivi, nei luoghi di intrattenimento e in altri luoghi dalla prossima settimana.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è stato uno dei pochi perdenti della regionecon un calo dello 0,41%.

Nei verbali della Fed, i funzionari della Federal Reserve hanno riconosciuto che una “posizione più rigida” sulla politica potrebbe essere appropriata se l’inflazione non diminuisce, anche se rallenta l’economia, secondo i verbali della riunione.

“I partecipanti hanno riconosciuto che l’inasprimento delle politiche potrebbe rallentare per un po’ il ritmo della crescita economica, ma hanno considerato il ritorno dell’inflazione al 2% fondamentale per ottenere la massima occupazione su base sostenibile”, afferma il documento.

Vedi anche:  La Francia lavora alla completa nazionalizzazione del colosso elettrico EDF

Articolo precedenteL’euro rimbalza timidamente, ma il consenso ritiene che toccherà la parità con il dollaro
Articolo successivoIl gas diventa il secondo fronte della guerra russa in Ucraina