Home Technologia Indagine USA su Neuralink per abuso sugli animali

Indagine USA su Neuralink per abuso sugli animali

53
0
Neuralink
Neuralink

Le autorità statunitensi hanno aperto un’indagine federale su un possibile caso di abuso sugli animali da parte di Neuralink, la società di neurotecnologie con la quale Elon Musk intende sviluppare impianti cerebrali. Diversi dipendenti hanno denunciato che i test sugli animali e le loro morti stanno accelerando, il che ha portato le autorità a studiare se la società abbia violato la legge sul benessere degli animali, secondo Reuters.

L’indagine del Dipartimento dell’Agricoltura USA su Neuralink

L’agenzia, che ha avuto accesso a documenti interni, ha precisato che l’ispettore generale del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha aperto le indagini “qualche mese fa” su richiesta di un procuratore generale. I reclami interni sollevano il timore che Neuralink abbia causato sofferenze inutili a molti degli animali sottoposti ai test. Dal 2018, l’azienda avrebbe ucciso circa 1.500 animali, tra cui più di 280 tra pecore, maiali e scimmie, secondo i dati esaminati da Reuters e fonti interne consultate.

Vedi anche:  ZTE presenta lo smartphone Blade V40 Design

La legge statunitense consente l’uso di animali per la sperimentazione delle droghe e offre alle aziende mano libera su quando e come utilizzare questi animali per i loro scopi di ricerca. Finora Neuralink ha superato tutte le ispezioni del Dipartimento dell’Agricoltura USA, secondo i documenti normativi.

Cos’è Neuralink?

Neuralink è un’azienda fondata nel 2016 da Elon Musk con l’intenzione di produrre microchip che possono essere impiantati nel cervello umano per cercare di curare pazienti affetti da disabilità causate da disturbi neurologici. Attualmente, l’azienda lavora su un chip che può essere collegato al midollo spinale per consentire ai pazienti paralizzati di riacquistare la mobilità e a un impianto oculare per consentire ai pazienti non vedenti di riacquistare la vista.

In arrivo gli esperimenti sugli esseri umani?

La scorsa settimana, Musk ha affermato che entro sei mesi Neuralink inizierà a testare i chip cerebrali wireless sugli esseri umani, una promessa che potrebbe essere più uno stratagemma di marketing per attirare l’attenzione e attirare gli investitori che la realtà. L’anno scorso l’azienda ha mostrato una scimmia che, dopo aver subito l’impianto di un dispositivo Neuralink nel suo cervello, è stata in grado di giocare con la mente a un videogioco.

Vedi anche:  Cuffie wireless Buds Air 3S, di realme

I gruppi per i diritti degli animali hanno accusato per anni Neuralink di maltrattare animali da laboratorio, un’accusa che la società ha ripetutamente negato. Le autorità statunitensi saranno incaricate di determinare se il progetto di Musk abbia violato le leggi federali.

Se desideri restare informato su altre notizie come questa, vieni a farci visita sul sito stopandgo.tv!

Articolo precedenteTest della personalità: perché siete felici?
Articolo successivoTest della personalità: quale figura vedete per prima?
Un appassionato di viaggi. Giornalista e bevitore di caffè. Web evangelist e fanatico della birra da sempre, ma anche appassionato di cultura pop!