Home Sport Indagine sul video del gatto di Kurt Zouma: la polizia indaga sull’incidente...

Indagine sul video del gatto di Kurt Zouma: la polizia indaga sull’incidente dopo che il difensore del West Ham ha fotografato un animale domestico che prende a calci

110
0

La polizia locale ha avviato un’indagine su Kurt Zouma dopo che il difensore del West Ham è stato fotografato mentre attaccava il suo gatto.

Il 27enne si è scusato per le sue azioni dopo che sono emersi video sul quotidiano The Sun di Zouma che prende a calci l’animale e lo schiaffeggia dalle braccia di un bambino. È stato fermamente condannato, anche dal suo club e dall’ente di beneficenza per il benessere degli animali, la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA).

La polizia del Surrey ha confermato oggi che stavano indagando sulla questione dopo che era stata presentata una denuncia. Il caso è ora in fase di trasferimento alle loro controparti nell’Essex, dove è stato girato il video, hanno confermato entrambe le forze alla CBS Sports.

“Siamo a conoscenza di un video che circola sui social media relativo a un incidente che coinvolge un gatto che i membri delle nostre comunità potrebbero trovare angosciante”, ha detto un portavoce della polizia dell’Essex. “Di recente siamo stati informati che questo incidente potrebbe aver avuto luogo nell’Essex e stiamo tenendo i contatti con l’RSPCA e sono in corso indagini urgenti”.

Vedi anche:  Risultato Inter-Milan: doppietta di Lautaro Martinez manda i nerazzurri in finale di Coppa Italia

Il West Ham ha emesso un rapido e pungente rimprovero di Zouma, che è stato nominato nell’XI titolare per la partita di Premier League di martedì contro il Watford. Il club ha dichiarato: “Il West Ham United condanna senza riserve le azioni del nostro giocatore, Kurt Zouma, nel video che è circolato.

“Abbiamo parlato con Kurt e tratteremo la questione internamente, ma vorremmo chiarire che non perdoniamo in alcun modo la crudeltà verso gli animali”.

La RSPCA ha anche indicato che intraprenderà indagini per conto proprio e storicamente ha intrapreso procedimenti giudiziari privati ​​contro persone che l’organizzazione sospetta di crudeltà sugli animali. Il mese scorso l’ente di beneficenza ha indicato nelle future indagini che avrebbe trasmesso i suoi risultati al Crown Prosecution Service. Nel Regno Unito non esiste una multa massima per la crudeltà sugli animali, che può comportare una pena detentiva fino a cinque anni.

“Questo è un video molto sconvolgente. Non è mai accettabile prendere a calci, picchiare o schiaffeggiare un animale, per punizione o altro”, ha detto un portavoce della RSPCA. “Siamo così grati alle persone che ci segnalano sospette sofferenze agli animali e vorremmo rassicurare le persone su cui esamineremo sempre e, se necessario, indagheremo su eventuali reclami che ci vengono presentati sul benessere degli animali”.

Vedi anche:  News Juventus, spiega la saga contrattuale di Paulo Dybala: Perché l'attaccante cruciale non ha ancora firmato un nuovo contratto

Zouma ha detto: “Voglio scusarmi per le mie azioni. Non ci sono scuse per il mio comportamento, di cui mi pento sinceramente. Voglio anche dire quanto sono profondamente dispiaciuto per chiunque sia stato sconvolto dal video. Vorrei assicurare a tutti che i nostri due gatti stanno perfettamente bene e in salute.

“Sono amati e amati da tutta la nostra famiglia, e questo comportamento è stato un incidente isolato che non accadrà più”.

Il fratello di Kurt Zouma, Yoan, ha ammesso di essere stato lui a registrare il video scusandosi. Il suo club Dagenham e Redbridge, che gioca nel quinto livello del calcio inglese, ha condannato le azioni dei giocatori.

Articolo precedenteCoppa Italia: Roma-Inter in diretta streaming, come vedere Jose Mourinho al ritorno a San Siro
Articolo successivoIl giorno in cui Paco ha visto il mare dopo 52 giorni in terapia intensiva per covid: “Mi sono riconnesso con la vita”