Home Salute Indagano su Ferrero per la salmonella in lotti di prodotti “Kinder”.

Indagano su Ferrero per la salmonella in lotti di prodotti “Kinder”.

130
0

Il pubblico ministero belga ha avviato un’indagine contro il produttore di cioccolato Ferrero dopo che ne sono stati rilevati in Europa più di uno cento casi di salmonella legati al consumo di prodotti a marchio ‘Kinder’ elaborato nella fabbrica che l’azienda ha in Belgio.

I dettagli del fascicolo a carico della Procura della provincia belga del Lussemburgo sono in fase di definizione e saranno riportati a fine settimana, come indicato da un portavoce della stessa Procura nel confermare l’indagine a vari media belgi .

Lo ha riferito l’Autorità federale per la sicurezza della catena alimentare in Belgio (AFSCA). ha ritirato l’autorizzazione alla produzione di tale impianto dopo una prima istruttoria e per le “informazioni incomplete” che l’azienda ha fornito alle autorità.

Inoltre, l’autorità belga ha chiamato “il ritiro esaustivo” di tutti i prodotti “Kinder” dalle gamme interessate, come “Kinder Surprise” o “Schoko-bons”, tra gli altri“indipendentemente dai lotti o dalla data di scadenza”, ampliando così il campo di applicazione dei primi provvedimenti in Europa che limitavano il ritiro ad alcuni articoli.

“Da settimane sono stati rilevati più di cento casi di salmonella in Europa. A fine marzo è stato confermato che esiste una relazione tra questi avvelenamenti e lo stabilimento di produzione Ferrero di Arlon”, ha affermato l’AFSCA in un comunicato annunciando la chiusura la fabbrica e avvisare che non autorizzerà la sua riapertura fino a quando non sarà verificato che le strutture siano conformi a tutte le normative.

Vedi anche:  I capelli di un bambino di Instagram rivelano la "sindrome dei capelli incombenti"

Lo stabilimento belga di Ferrero rappresenta circa il 7% del volume annuo dei prodotti “Kinder” fabbricati in tutto il mondosecondo l’azienda.

Articolo precedenteGli strani casi di epatite infantile rilevati in Spagna: sintomi e cause
Articolo successivo‘L’orgoglio si scrive con la H’, la campagna di HONOR e Prensa Ibérica contro i cliché del Paese