Home Economia In rialzo i titoli asiatici, nonostante il rallentamento delle fabbriche cinesi

In rialzo i titoli asiatici, nonostante il rallentamento delle fabbriche cinesi

90
0

Lunedì le azioni della Cina continentale salgono al rialzo insieme alla maggior parte degli indici dell’Asia-Pacifico come a l’indagine privata sull’attività delle fabbriche cinesi ha mostrato una leggera crescitanonostante il PMI ufficiale abbia indicato di essere entrato in territorio di contrazione.

L’indice dei responsabili acquisti Caixin/Markit del Il settore manifatturiero cinese per il mese di luglio si è attestato a 50,4. A giugno, la lettura era 51,7.

Tuttavia, la lettura è stata migliore rispetto ai dati ufficiali dell’indice dei responsabili degli acquisti cinesi pubblicati nel fine settimana, che hanno mostrato una contrazione dell’attività industriale.

Hanno vinto i mercati della Cina continentale. ELo Shanghai Composite è salito dello 0,21% e la Shenzhen Component è cresciuta dell’1,19%.

Il L’indice Hang Seng di Hong Kong ha ridotto alcune perdite ma è comunque sceso dello 0,32%, poiché le azioni del colosso tecnologico Alibaba hanno perso il 2,2%. Le azioni sono scese di oltre il 5% all’inizio della sessione.

Vedi anche:  BHP chiude il suo miglior anno fiscale in 11 anni con un utile di 21.639 milioni

Venerdì negli Stati Uniti, Alibaba è stata aggiunta a un elenco di società a rischio di delisting ai sensi della Holding Foreign Companies Accountable Act. Le azioni quotate negli Stati Uniti sono crollate dell’11% nella sessione regolare.

Il Nikkei 225 Il Giappone ha guadagnato lo 0,53% e l’indice Topix ha guadagnato lo 0,69%.

In Australial’S&P/ASX 200 è salito dello 0,69%.

In Corea del Sudil Kospi è rimasto praticamente piatto e il Kosdaq è rimasto piatto%.

Il più ampio indice MSCI dei titoli dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone ha perso lo 0,21%.

Articolo precedenteCristina Marino figlia di Roberto Verino
Articolo successivoWall Street prevede prese di profitto dopo i fortissimi guadagni di luglio