Home Economia Impeccabile ‘tira indietro’ del Dax alla resistenza (in precedenza supporto) di 14.950...

Impeccabile ‘tira indietro’ del Dax alla resistenza (in precedenza supporto) di 14.950 punti

26
0

Se ci uniamo a una retta che unisce i minimi di novembre, gennaio e metà febbraio, otteniamo una resistenza, prima zona di supporto, che passa per circa 14.050 punti: la zona alta della scorsa settimana.

Analisi tecnica
RITIRARSI
RITIRARSI
S1
13917
S2
12830
R1
14925
R2
15542

Breve termine

Medio termine

Lungo termine

Un “tiro indietro” è un movimento del prezzo in cui questo rimbalza per verificare la forza di quello che è il nuovo livello di resistenza, prima del supporto, che è stato recentemente perforato al ribasso. Quindi, una volta che il prezzo rimbalza e mostra che non può con la nuova zona di resistenza, di solito prende di nuovo una corsa al ribasso, optando per i ribassi.

Ed è quello che abbiamo in questo momento nell’indice tedesco. Un rimbalzo importante verso la resistenza di 14.950-15.000 punti, precedentemente forte supporto. Questo Non significa affatto che debba tornare ai minimi di marzo. Significa solo cosa significa, quello ha fallito con un importante livello di resistenza che per lungo tempo ha agito da supporto. O in altre parole, non ha potuto con lei alla prima occasione che si è presentata.

Vedi anche:  L'Ibex 35 e l'Europa si sgonfiano mentre la Russia mette in dubbio l'incontro Biden-Putin

Detto questo, e a brevissimo termine, ora ci troviamo con un importante supporto nel gap rialzista di 13.917 punti (sessione del 16 marzo). Intorno a questo supporto, se si corregge fino a lì, potremmo provare ad aprire di nuovo i long per fare trading con “stop loss” nello “gap” stesso. E come resistenza abbiamo i massimi della scorsa settimana a 14.925 punti.

dax040422
Grafico giornaliero Dax
Articolo precedenteIl mercato dei futures di Londra limita gli alti e bassi dei metalli al 15%
Articolo successivoBruxelles adotta un’equivalenza tra diversi mercati azionari USA e UE