Home Economia Il West Texas si colloca per la prima volta dal 2014 a...

Il West Texas si colloca per la prima volta dal 2014 a 90 dollari al barile

66
0

Il petrolio degli Stati Uniti ha superato i 90 dollari al barile questo giovedì per la prima volta dal 2014. Il grezzo Intermedio del Texas occidentale, il benchmark petrolifero statunitense, è salito di oltre il 2% a 90,16 dollari al barile. L’ultima volta che i prezzi hanno superato la soglia dei 90 dollari è stata ottobre 2014. D’altra parte, grezzo Brent, di riferimento internazionale, sale dell’1,7% a quota 91 dollari. Il Brent ha superato i 90 dollari il 26 gennaio.

Secondo i dati pubblicati dalla ‘CNBC’, il WTI è quasi aumentato 20% finora quest’anno, e nel 2021 è aumentato di oltre il 50%. Con l’aumento dei prezzi del petrolio, diversi analisti di Wall Street hanno previsto 100 dollari di petrolio.

Ed Moya di Oanda ha osservato che “il mercato petrolifero è così teso che qualsiasi shock alla produzione farà salire i prezzi alle stelle. La produzione dell’OPEC+ è sul controllo automatico della velocità con la sua strategia di accelerazione, il che significa che il petrolio sembra Farò una corsa per $ 100 molto presto“.

Vedi anche:  Bitcoin vola sopra i 41.000 nonostante l'avvertimento del FMI che "attirerà i regolatori"

Questa settimana, il OPEC e i loro alleati produttori di petrolio, un gruppo noto come OPEC+hanno deciso di mantenere quanto precedentemente annunciato e aumentare la produzione di marzo di 400.000 barili al giorno. La mossa arriva in un momento in cui il gruppo ha subito pressioni, anche da parte degli Stati Uniti, per aumentare la produzione nel tentativo di allentare il rapido apprezzamento dei prezzi del petrolio.

“Il mercato ancora rialzista per quanto riguarda i prezzi del petrolio, come è stato da maggio 2020, quando l’OPEC+ ha promulgato tagli alla produzione che hanno portato il petrolio da un territorio negativo a un salto abbastanza ragionevole da $ 100 al barile”, ha affermato Louise Dickson, analista dei mercati petroliferi senior presso Rystad Energy, alla ‘CNBC ‘.

Vedi anche:  I futures sul gas naturale in Europa moderano la loro avanzata al 2%

“L’aspettativa prevalente è che il mercato, nonostante alcuni colpi al ribasso causati dagli shock della domanda pandemica, continuerà a commerciare in rialzo del petrolioin quanto vi è una reale carenza di offerta sia nel breve che nel lungo termine”, ha aggiunto.

Articolo precedenteCome stirare i vestiti facilmente e comodamente?
Articolo successivoL’anno scorso, la Catalogna ha diagnosticato il 2,6% in meno di casi di cancro a causa del covid