Home Salute Il virus emorragico della Crimea Congo si diffonde in Spagna

Il virus emorragico della Crimea Congo si diffonde in Spagna

99
0

Il febbri emorragiche virali (FHV) sono un gruppo di malattie che può essere mortale e che sono causati da virus appartenenti a famiglie diverse: arenavirus, filovirus, bunyavirus, togavirus e flavivirus. A loro appartiene la febbre di Crimea Congoche fino ad ora era considerato qualcosa di molto esotico Spagna. Ma si scopre che nel nostro Paese è più diffuso di quanto si pensasse, e tutto questo grazie ad un agente trasmittente: il tic Tac.

Un recente studio di Centro nazionale di microbiologia conferma che il virus Crimea Congo è stato rilevato in cinque comunità autonome.

Il primo caso, del 2013

Il primo caso segnalato in Spagna risale a 2013, ma ci sono pochissimi dati. Su 2016il virus è stato identificato in un paziente e nell’infermiera che lo aveva curato.

Vedi anche:  La salute parlerà di un possibile acquisto di vaccini contro il vaiolo delle scimmie

Dopo l’analisi di 12.000 tickè stata rilevata la Crimea Congo Andalusia, Estremadura, Madrid, Castilla y León e Castilla-La Mancha. Sono state studiate anche le zecche di Murcia, senza risultati positivi, anche se non si può escludere la loro esistenza.

Allo stesso tempo, i ricercatori di Cordova stanno elaborando una mappa dell’esposizione al virus emorragico in Cervo. Sono state individuate le aree di potenziale rischio: le aree rurali delle province di Cadice, Salamanca, Cáceres e Badajoz e alcuni punti della Galizia e della Catalogna.I sintomi

Il sintomo di questa malattia iniziano improvvisamente, sotto forma di febbre, dolori muscolari, vertigini, dolore al collo e rigidità, lombalgia, mal di testa, irritazione agli occhi e fotofobia. All’inizio possono verificarsi nausea, vomito, diarrea, dolore addominale e alla gola, seguiti da sbalzi d’umore e confusione.

Vedi anche:  Una zanzara motiva il ritiro di 765.000 dosi del vaccino Moderna

Articolo precedenteCadono le aziende elettriche: il Governo pensa di riattivare il canone idraulico
Articolo successivoUna dieta ricca di verdure non previene le malattie cardiovascolari