Home Economia Il rendimento delle obbligazioni spagnole supera il 3% per la prima volta...

Il rendimento delle obbligazioni spagnole supera il 3% per la prima volta dal 2014

167
0

La prestazione di Obbligazione spagnola di 10 anni supera il 3% per la prima volta dal 2014 e il premio di rischio Si mantiene sopra i 130 punti base, cifra che ieri ha superato e che non toccava da maggio 2020.

In particolare, il rendimento del titolo spagnolo con scadenza decennale si √® attestato al 3,056%, rispetto al 2,984% con cui aveva chiuso luned√¨, e all’1,686% del ‘bund’ tedesco.

In l’ultima riunione della Banca centrale europea (BCE), la scorsa settimana, l’agenzia ha confermato la fine dell’acquisto di obbligazioni per lo stesso mese di giugno e ha annunciato un aumento di 25 punti base per la riunione di luglio. Inoltre, ha avvertito che se l’inflazione persiste o continua a salire, √® disposto a fare aumenti pi√Ļ ampi, lasciando la porta aperta a un rialzo di 50 punti base a settembre. Anche il tasso sui depositi dovrebbe tornare allo 0% alla fine del terzo trimestre dall’attuale -0,5%.

Vedi anche:  Il discount russo Mere apre in Belgio

“Lagarde ha ribadito la volont√† della BCE di affrontare ogni possibile panico nel mercato obbligazionario all’aumentare degli oneri finanziari, sebbene non abbia fornito dettagli su come reagirebbe esattamente i responsabili politici in uno scenario del genere. La crescente incertezza sulle prospettive di inflazione e crescita significa che non possono fornire ulteriori indicazioni”, sottolineano a XTB.

“Sebbene gli investitori avessero ipotizzato che la BCE avrebbe terminato il suo programma di acquisto di obbligazioni alla fine di questo mese e che avrebbe iniziato ad aumentare i suoi tassi di interesse di riferimento gi√† a luglio per cercare di contenere l’inflazione, si aspettavano anche che l’istituzione e il suo presidente, Cristina lagardeha strizzato l’occhio agli investitori, spiegando come intendono affrontare quella che di recente √® stata definita “la frammentazione” dell’Eurozona, un processo attraverso il quale i paesi con i maggiori squilibri -grandi deficit e molto debito-, Spagna compresa, vedranno aumentare i tassi delle loro obbligazioni cos√¨ come i loro premi di rischio, rendendo pi√Ļ costoso e, quindi, pi√Ļ difficile finanziare i propri disavanzi sui mercatiuna volta avviato il processo di ritiro degli stimoli monetari da parte della banca centrale”, commentano da Link Securities.

Vedi anche:  Se si deve credere al "testa e spalle" di Apple, indica un ulteriore calo del 7%.

Articolo precedenteNotizie di trasferimento di calcio, voci: Newcastle continua l’inseguimento di Ekitike, l’affare del Bayern Il colpo di Lewandowski al Barcellona, ‚Äč‚Äčaltro ancora
Articolo successivoCos’√® la “sindrome del bambino scosso”?