Home Economia Il prezzo del gas batte record e complica la situazione energetica in...

Il prezzo del gas batte record e complica la situazione energetica in Europa

101
0

Il i prezzi dell’energia continuano a salire e sembrano non raggiungere un tetto massimo, il che rende ancora più difficile la crisi energetica che sta attraversando l’Europa. Nel caso del gas, l’escalation è stata inarrestabile dall’inizio della guerra in Ucraina e questo martedì il suo prezzo ha battuto un nuovo record superando i 230 euro per MW/ora nel mercato olandese, un punto di riferimento in Europa.

La previsione è che in Settembre è ancora più costoso e che, addirittura, può superare i massimi che sperimentarono all’inizio della guerra, quando raggiunsero i 335 euro.

I paesi del Vecchio Continente si stanno sviluppando prevede di affrontare una potenziale carenza di energia questo inverno, e alcuni stanno anche cominciando a pensare forniture di razioni a determinati settori per garantire che la domanda essenziale possa essere soddisfatta.

In estate, l’energia è generalmente più conveniente, ma quest’anno non è così, dal momento che il preoccupazioni per un possibile taglio dell’offerta e una forte domanda formano una combinazione che ha portato a far salire i prezzi.

Vedi anche:  Renault, più di un anno in movimento laterale

Allo stesso tempo, siccità e caldo estremo che sono stati vissuti in tutta Europa ha spinto fiumi e bacini idrici, cruciali per la fornitura di energia idroelettrica in alcuni paesi, a essere al di sotto del livello del fiume, privando il continente di un’altra alternativa ai combustibili fossili.

Il anche la produzione eolica è stata al di sotto delle norme stagionaliche ha influenzato l’aumento dei costi energetici nel breve termine.

In questo scenario di prezzi elevati, dobbiamo tenere a mente il fattore Russiache invia sempre meno gas in Europa in un contesto segnato dalle sanzioni occidentali.

I flussi di gas dalla Russia, principale fornitore d’Europa, sono in esaurimento livelli molto bassi quest’anno e, di conseguenza, i prezzi del gas sono saliti alle stelle.

A questo proposito, la compagnia di stato russa del gas Gazprom detto martedì i prezzi del gas in Europa potrebbero aumentare del 60% a più di 4.000 dollari per 1.000 metri cubi questo inverno.

Vedi anche:  L'Ucraina accetta Dogecoin e altri "Cryptos" per finanziare la guerra contro la Russia

“I prezzi spot del gas in Europa hanno raggiunto $ 2.500 (per 1.000 metri cubi). Secondo stime prudenti, se questa tendenza continua, i prezzi supereranno i $ 4.000 per 1.000 metri cubi questo inverno“, ha riferito la compagnia russa del gas.

In generale, il Le esportazioni di gas di Gazprom sono diminuite del 36,2%a 78.500 milioni di metri cubi, tra il 1 gennaio e il 15 agosto, e la produzione è diminuita del 13,2%, a 274,8 miliardi di metri cubi, rispetto all’anno precedente, secondo un comunicato dell’azienda energetica.

Articolo precedenteHelloFresh conta sugli Stati Uniti mentre gli europei abbandonano
Articolo successivoHenkel lotta con drastici aumenti dei prezzi