Home Economia Il petrolio cala sulla preoccupante domanda cinese e con l’Iran sotto i...

Il petrolio cala sulla preoccupante domanda cinese e con l’Iran sotto i riflettori

92
0

Il prezzo del petrolio crolla a causa del rialzo Preoccupazioni per la domanda cineseil più grande importatore di greggio al mondo, e in attesa di una risposta dall’Iran su proposta di un nuovo accordo di non proliferazione nucleare che potrebbe aumentare le esportazioni di petrolio del Paese persiano.

Il botte brentriferimento in Europa, scende di oltre il 4%, a 93,17 dollari, mentre il Texas occidentaleriferimento negli Stati Uniti, scende del 5% attestandosi a 87,51 dollari.

Il L’economia cinese ha rallentato a luglio e il inflazione nel Paese asiatico ha raggiunto il livello più alto degli ultimi due anni, fino al 2,7%. Questi dati hanno portato a La People’s Bank of China (PBC) ha sorprendentemente ridotto i tassi di interessevisto il rallentamento dell’economia, e il produzione di raffineria del Paese è sceso a 12,53 milioni di barili al giorno, il livello più basso da marzo 2020.

Vedi anche:  Il CNMV ammette la richiesta di offerta pubblica di acquisto di Siemens per Siemens Gamesa

Anche il prezzo al ribasso del petrolio è influenzato dal possibilità per l’Iran di pompare nuovamente petrolio nel mercato internazionale, che aumenterebbe l’offerta di ‘oro nero’. Tale opzione passa attraverso l’accettazione, sia da parte dell’Iran che degli Stati Uniti, dell’offerta lanciata dall’Unione Europea a rilanciare l’accordo di non proliferazione nucleare del 2015che eliminerebbe le sanzioni sulle esportazioni di petrolio iraniane.

Avremo bisogno di più colloqui se Washington non mostrerà flessibilità per risolvere i problemi rimanenti… Come Washington, abbiamo il nostro piano B se i colloqui falliscono”, ha affermato il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian dall’agenzia di stampa iraniana Fars.

Allo stesso modo, Arabia Aramcola più grande compagnia petrolifera del mondo, lo ha annunciato è pronta a portare a pieno regime la produzione di petrolio di 12 milioni di bpd se richiesto dal governo dell’Arabia Saudita.

Vedi anche:  Fusione olandese-danese per formare il più grande produttore lattiero-caseario del mondo?

Aramco ha presentato questo lunedì i suoi risultati e nel secondo trimestre del 2022 ha registrato a utile netto attribuibile di $ 48,4 miliardi (47.158 milioni di euro), che rappresenta a nuovo record trimestrale e quasi il doppio dei profitti della compagnia petrolifera statale saudita tra aprile e giugno dell’anno precedente grazie al forte aumento dei prezzi del greggio a causa della guerra in Ucraina e dell’aumento della domanda dopo la pandemia.

Articolo precedenteIl boss del Chelsea Thomas Tuchel strappa gli ufficiali dopo il pareggio degli Spurs, suggerisce che Anthony Taylor non dovrebbe più arbitro Blues
Articolo successivoHellas Verona vs. Napoli quote, scelte, come guardare, live streaming: 15 agosto 2022 Pronostici Serie A italiana