Home Sport Il Paris Saint-Germain presenta Christophe Galtier come allenatore; uno sguardo ai...

Il Paris Saint-Germain presenta Christophe Galtier come allenatore; uno sguardo ai suoi primi compiti al fianco di Luis Campos

113
0

Christophe Galtier è entrato in carica come allenatore del Paris Saint-Germain martedì e il francese è stato incaricato di collaborare con Luis Campos per ristabilire un ambiente di lavoro serio per aiutare i campioni della Ligue 1 a sfruttare finalmente il loro potenziale.

“Sono felice di unirmi PSG, vorrei ringraziare il presidente Nasser Al-Khelaïfi, Luis Campos e il club per la fiducia accordatami”, ha dichiarato Galtier in un comunicato ufficiale. “Sono pienamente consapevole delle responsabilità legate all’allenatore di questa squadra straordinaria, che è una delle squadre più competitive e spettacolari d’Europa. Sono felice di lavorare con tutti questi giocatori di talento e con lo staff di alto livello qui al club. Riconosciamo tutto ciò che il PSG rappresenta nel calcio francese e internazionale. Il mio obiettivo è l’ambizione, il duro lavoro e sfruttare al massimo il potenziale della squadra. Sono felice di diventare il capo allenatore di questa squadra e di essere in panchina nel magnifico Parc des Princes, uno stadio che incarna la passione per il calcio”.

Ci è voluto del tempo per confermare, ma ora Galtier è stato confermato come Il sostituto di Mauricio Pochettino al Parc des Princes e il 55enne può ora tornare al lavoro dopo aver lasciato l’OGC Bello all’inizio di quest’estate dopo una sola stagione.

“Siamo lieti di dare il benvenuto a Christophe nella famiglia PSG”, ha aggiunto il presidente e CEO Nasser Al-Khelaifi. “Il curriculum di Christophe è eccezionale e ha riscosso successo in tutti i club che ha diretto. I suoi numerosi successi si basano su un carattere eccezionale che ottiene il meglio dai suoi giocatori e dalle sue squadre, basato su un collettivo spirito. Siamo orgogliosi di avere un allenatore francese e non vediamo l’ora che arrivi il prossimo capitolo della crescita del Club con Christophe”.

Vedi anche:  L'Aston Villa che aggiunge Lucas Digne dall'Everton a Philippe Coutinho sottolinea il potere di Steven Gerrard

Il marsigliese ha una lunga lista di cose da fare prima che inizi la preseason del PSG e porti Les Parisiens a Giappone mentre Campos è già impegnato a lavorare su diversi lead per rafforzare la rosa già sbarcata Vitina da FC Porto.

Esaminiamo le preoccupazioni pressanti di Galtier.

Identifica i giocatori con cui lavorare

Ereditando questa squadra del PSG dopo Pochettino, Galtier ha il potenziale per guardare molti dei giocatori che ha trovato e vederli come un legno morto.

Tuttavia, ci sono ugualmente alcuni giocatori che potrebbero ancora avere un futuro nella capitale francese e forse non hanno avuto la più giusta occasione sotto l’argentino.

Quello che Galtier deve fare nelle prossime due settimane è capire chi secondo lui può aggiungere qualcosa al gruppo sotto di lui e chi forse è meglio cercare minuti altrove.

Ciò aiuterà anche Campos a determinare quali giocatori cercare di incassare questa estate per fare mosse in altre aree.

Fidati delle scelte di reclutamento di Campos

La dinamica tra Galtier e il talent spotter portoghese è cruciale, considerando quanto siano stati distruttivi i rapporti dell’ex direttore sportivo Leonardo con gli ex dirigenti.

Vedi anche:  Priorità della finestra di trasferimento del PSG: Mbappe potrebbe emarginare Neymar; Al-Khelaifi dice che l'era del "bling-bling" è finita

Avere un capo allenatore e un capo reclutamento sulla stessa pagina potrebbe rivelarsi vitale per le possibilità di successo del PSG ed è fondamentale che nulla disturbi la fiducia tra i due uomini nel plasmare la fase successiva di questo progetto parigino.

Potrebbero derivarne alcune partenze di alto profilo, ma forse non è una cosa così negativa date le recenti lotte per tenere sotto controllo questa squadra.

Risolvi il miglior XI

Una volta che Galtier ha deciso con quali giocatori può vedersi lavorare e per quali non vede molto futuro, il primo Lilla OSC e AS Saint-Étienne il capo può iniziare a capire il suo ideale di partenza XI.

Avere una visione chiara della sua squadra migliore consentirà di formare un’identità che è stata una delle maggiori carenze del periodo in carica di Pochettino.

Prima accadrà, prima vedremo il volto di questo nuovo progetto del PSG e forse già all’inizio della fase a gironi di UEFA Champions League.

Stabilisci obiettivi chiari e realistici

Una volta fissati in termini di personale, vanno stilati gli obiettivi stagionali ed è fondamentale che la squadra della capitale torni ad essere Franciaforza domestica dominante.

Nient’altro che il successo in Ligue 1 e Coupe de France sarà considerato accettabile, mentre in Europa sarà necessario realismo, data l’eccessiva enfasi sul successo in Champions League e l’esperienza finora limitata di Galtier sulla fase continentale.

Articolo precedenteConsigli per evitare sfregamenti e vesciche ai piedi durante l’estate
Articolo successivoCosa significa che la linea T di un test dell’antigene è molto sbiadita?