Home Sport Il Parigi ospiterà la finale di Champions League dopo che la Russia...

Il Parigi ospiterà la finale di Champions League dopo che la Russia ha formalmente privato dell’evento clou da parte della UEFA

108
0

Lo Stade de France di Parigi ospiterà la finale di Champions League 2022, che la UEFA ha formalmente strappato alla Russia venerdì mattina.

Lo stadio Krestovsky di San Pietroburgo doveva essere la sede dell’appuntamento clou di maggio, ma l’invasione russa dell’Ucraina ha costretto l’organo di governo del calcio europeo a spostare la partita, che si giocherà nella stessa data e ora, sabato 28 maggio, alle 15 ET — come era stato precedentemente programmato.

In una dichiarazione della UEFA si legge: “Il comitato esecutivo della UEFA ha deciso di trasferire la finale della UEFA Men’s Champions League 2021-22 da San Pietroburgo allo Stade de France di St Denis. La partita si giocherà come inizialmente previsto sabato 28 maggio alle 21:00 CET.

“La UEFA desidera esprimere i suoi ringraziamenti e il suo apprezzamento al presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron per il suo sostegno personale e il suo impegno nel trasferire la partita più prestigiosa del calcio europeo per club in Francia in un momento di crisi senza precedenti”.

Vedi anche:  Il domino di trasferimento di Erling Haaland: come il marcatore irripetibile è pronto per scuotere il mercato estivo

Lo spostamento della partita in Francia è particolarmente degno di nota dopo gli eventi geopolitici degli ultimi giorni, in cui i tentativi di Macron di organizzare un vertice politico con Joe Biden e il presidente russo Vladimir Putin sono stati rapidamente aggirati quando le truppe hanno invaso l’Ucraina.

Questa sarà la sesta occasione in cui la grande area di Parigi ha ospitato la più grande partita per club d’Europa. La prima finale di Coppa dei Campioni è stata una delle tre giocate al Parc des Princes mentre lo Stade de France, costruito per la Coppa del Mondo del 1998, ospiterà la sua terza finale. Nel 2000 il Real Madrid ha battuto il Valencia, sei anni dopo due gol nel finale hanno visto il Barcellona battere l’Arsenal sul palo.

La UEFA ha anche confermato che i club e le nazionali russe e ucraine dovranno giocare le partite casalinghe organizzate dalla UEFA in sedi neutrali fino a nuovo avviso. Ciò includerà lo Spartak Mosca, che è al sorteggio degli ottavi di finale per l’Europa League, mentre entrambe le squadre nazionali saranno coinvolte nella Nations League quest’estate.

Vedi anche:  Risultato Milan-Juventus: punti condivisi a San Siro nel match decisivo di Serie A

L’organo di governo globale FIFA deve ancora decidere lo stato dei playoff di qualificazione ai Mondiali del mese prossimo. La Russia ospiterà la Polonia e se vincesse quella partita affronterebbe la Svezia o la Repubblica Ceca per un posto al Qatar 2022. Le federazioni calcistiche di tutti e tre i paesi hanno rilasciato una dichiarazione giovedì dicendo che non volevano recarsi in Russia.

L’Ucraina dovrebbe affrontare la Scozia all’Hampden Park, Glasgow, ma i suoi preparativi saranno inevitabilmente interrotti dal rinvio del campionato nazionale. Il presidente della FIFA Gianni Infantino ha detto che spera che il conflitto venga risolto in tempo per lo svolgimento di questi giochi.

Articolo precedentePronostico Southampton vs Norwich City, quote: l’esperto di calcio rivela le scelte della Premier League inglese per il 25 febbraio
Articolo successivoBitcoin o oro? Con la guerra in Ucraina “si scopre il vero rifugio”