Home Economia Il panico del venditore su Netflix dopo aver anticipato previsioni di abbonamento...

Il panico del venditore su Netflix dopo aver anticipato previsioni di abbonamento deboli

94
0

Le azioni di Netflix precipitare di oltre il 22% nella sessione di apertura a Wall Street dopo il piattaforma di contenuti online pubblicherà ieri sera, dopo la chiusura del mercato, i risultati del quarto trimestre. Gli investitori penalizzano principalmente le previsioni di crescita più deboli del previsto per la sua base di abbonati.

La società ha pubblicato un utile netto di 609 milioni di dollari, pari a a utile per azione (EPS) di $ 1,33 nel quarto trimestre, cifra che ha superato di 50 centesimi le previsioni di consenso. Il fatturato di 7,71 miliardi di dollari è stato in linea con le previsioni.

Il base di abbonati paganti, una delle principali metriche osservate dal mercato, è cresciuta dell’8,9% nel quarto trimestre, a 221,84 milioni di utenti. Per il primo trimestre, Netflix ha previsto una crescita dell’8%, a 224,34 milioni.

Tuttavia, questa cifra è inferiore al quasi 4 milioni di abbonati che ha ottenuto nel primo trimestre dello scorso anno ed è ben al di sotto dei 6,26 milioni previsti dal consenso. La società ha spiegato che “la crescita nell’acquisizione di nuovi utenti deve ancora tornare ai livelli pre-Covid”.

Vedi anche:  Le chiavi del mercato azionario per la prossima settimana: verbali della Fed, sondaggio ZEW, risultati...

Inoltre, l’azienda ha riconosciuto che “la concorrenza si è intensificata negli ultimi 24 mesi poiché le società di intrattenimento di tutto il mondo sviluppano le proprie offerte. Anche se questa concorrenza aggiuntiva potrebbe influenzare un po’ la nostra crescita marginale, continuiamo a crescere in tutti i paesi e le regioni in cui sono state lanciate queste nuove alternative di ‘streaming'”.

“GUIDA PER LE DELUSIONE 2022”

Seguendo queste previsioni, gli investitori hanno deciso vendere aggressivamente le tue azioni, che era stato favorito durante la pandemia.

“Pur essendo risultati positivi, spicca il rallentamento nella sua capacità di aggiungere nuovi utenti e delude la guidance per il 2022. Prevede di acquisire 2,5 milioni di nuovi utenti nel primo trimestre, rispetto ai 3,98 milioni del primo trimestre del 2021”, hanno affermato spiega da Bankinter.

Vedi anche:  Prisa Media prevede di aumentare i propri ricavi a 450-500 milioni di euro nel 2025

“L’azienda attribuisce la riduzione dei nuovi utenti in parte ad a maggiore concorrenza da parte di aziende come Apple e Disney. Per attirare nuovi abbonati, Netflix sta spendendo di più per aumentare la quantità della sua offerta di contenuti, il che significa costi più elevati, aggiungono questi esperti.

“La società ha affermato che la sua ampia offerta di contenuti nel quarto trimestre ha causato una diminuzione del suo margine operativo. D’altra parte, per compensare la riduzione dei nuovi clienti, Netflix ha aumentato il prezzo dell’abbonamento in diversi paesi come Messico, Argentina, Italia e Spagna e annuncia che lo farà anche negli Stati Uniti e in Canada. In un contesto di crescente concorrenza e con una base clienti già di 222 milioni di abbonati, sarà difficile per l’azienda mantenere un percorso di crescita simile a quello raggiunto fino ad oggi“, litigano.

Articolo precedenteTraforato il supporto a 40.000, bitcoin non ha più nulla fino a 28.900 dollari
Articolo successivoAlexa, di Amazon, subisce un calo generale in Spagna e in altri paesi