Home Sport Il Nottingham Forest è pronto per la 16a firma poiché concordano un...

Il Nottingham Forest è pronto per la 16a firma poiché concordano un accordo Morgan Gibbs-White da 42,5 milioni di sterline

76
0

Con oltre 100 milioni di sterline spesi in trasferimenti a due cifre, Foresta di Nottingham si stanno lanciando con entusiasmo nella finestra di mercato della Premier League. Ora sono pronti a fare il loro più grande successo, pur avendo concordato un accordo Wolverhampton Wanderers che alla fine potrebbero raggiungere i 42,5 milioni di sterline per il centrocampista Morgan Gibbs-White. Questa sarà la loro sedicesima firma estiva.

Forest pagherà 25 milioni di sterline in anticipo per la nazionale inglese Under 21, ma quella quota potrebbe aumentare, con una certa distanza, il giocatore più costoso ingaggiato da un club neopromosso della Premier League. In precedenza erano 27 milioni di sterline Leeds Unito pagato per Rodrigo. Fonti su entrambi i lati dell’accordo hanno confermato a CBS Sports che tra i 7 milioni ei 10 milioni di sterline di componenti aggiuntivi sono relativamente facilmente realizzabili per Forest; resta inteso che entro quei termini c’è un bonus che la squadra di Steve Cooper pagherà ai Wolves se evitano la retrocessione in questa stagione. Ci sono, tuttavia, ulteriori disposizioni nell’accordo che, sebbene meno probabili da raggiungere, aumenterebbero ulteriormente l’accordo a 42,5 milioni di sterline.

I lupi lo considerano un prezzo equo a cui incassare un giocatore di talento la cui migliore stagione è arrivata in prestito nel campionato con Sheffield United e chi deve ancora raggiungere 50 partite di Premier League. Se Forest dovesse raggiungere ogni clausola dell’accordo, finirebbe effettivamente per finanziare l’acquisto di Matheus Nunes – valutato da Pep Guardiola come “uno dei migliori del calcio mondiale” – dallo Sporting.

Vedi anche:  Notizie di calciomercato, voci: Richarlison vicino al trasferimento del Tottenham, Pefok dell'USMNT in Bundesliga e altro

Allo stesso modo, il Forest sta aggiungendo un giocatore ambito da molti altri club della Premier League, in particolare Everton ma anche West Ham. Un’offerta precedente per un valore fino a £ 35 milioni è stata rifiutata, ma ora hanno un giocatore che ha una comprovata esperienza di successo con il suo nuovo manager; nel 2017 Gibbs-White faceva parte della squadra inglese che ha vinto la Coppa del Mondo Under 17 con Cooper come allenatore.

Sulla carta, le opzioni di Forest a centrocampo ora sembrano davvero intimidatorie. Gibbs-White potrebbe ritrovarsi a competere Jesse Lingard per minuti sulla punta del trio di Cooper al centro del campo con i nuovi acquisti Remo Freuler, Cheikhou Kouyate, Lewis O’Brien e Orel Mangala proposte capaci più in profondità nella sala macchine. L’aggiunta di Gibbs-White dovrebbe ripagare l’inseguimento del centrocampista del Lione Houssem Aouar, anche se fonti del club hanno indicato che questa non è stata una mossa particolarmente approfondita.

Con un investimento simile sul resto del campo, l’approccio di Forest ha naturalmente attirato l’attenzione in tutta l’Inghilterra e oltre. Quando la mossa di Gibbs-White sarà finalizzata – giovedì pomeriggio si sottoporrà alle visite mediche – i Reds siederanno al secondo posto nella massima serie in termini di spesa, saldamente tra Chelsea e Tottenham. Mentre 16 aggiunte di titoli sono certamente una quantità considerevole, va notato che un numero significativo di giocatori che hanno portato Forest in Premier League non hanno fatto il viaggio con loro, compresi i prestiti Djed Spence e James Garnernonché portiere di prima scelta Brice Samba.

Vedi anche:  Mino Raiola muore, 54 anni: Erling Haaland, Paul Pogba, Zlatan Ibrahimovic tra i più grandi clienti dell'agente

Parlando all’inizio di giovedì, Cooper ha indicato che c’erano ulteriori posizioni nella sua squadra che avevano bisogno di essere rafforzate, dicendo nella sua conferenza stampa pre-partita prima della trasferta di sabato all’Everton: “Ci sono sicuramente alcune aree che vogliamo ancora rafforzare in tutte le linee il passo.

“Ma è trovare il giocatore giusto e il personaggio giusto che si adattino al nostro modo di lavorare, ma è quello che ci impegniamo a fare. Se ti va, siamo in linea con alcune cose e speriamo di poter finire il processo di farli varcare la porta. E inoltre, naturalmente ci saranno anche alcuni giocatori che se ne andranno, il che non è una situazione troppo negativa. Alcuni ragazzi hanno bisogno di andarsene per promuovere la loro carriera, sia che sia in prestito e che vengano tornare indietro o trasferirsi in modo permanente”.

Articolo precedenteBen & Jerry’s e Tony’s Chocolonely uniscono le forze
Articolo successivol’azienda ritira questo prodotto per bambini perché dannoso per la salute