Home Economia Il Nikkei chiude moderatamente al rialzo dopo che i dati CPI e...

Il Nikkei chiude moderatamente al rialzo dopo che i dati CPI e il resto dell’Asia sono contrastanti

96
0

Venerdì i titoli della regione Asia-Pacifico sono stati contrastanti poiché gli investitori hanno digerito i dati sull’inflazione dal Giappone. Il Nikkei 225 recuperato dalle perdite precedenti per aumentare dello 0,4% e chiude a 27.914,66 e l’indice Topix è salito dello 0,28% a 1.955,97.

I dati ufficiali pubblicati venerdì hanno mostrato che i prezzi in Giappone sono aumentati del 2,2% a giugno rispetto a un anno fa, in linea con le aspettative degli analisti.

In altri mercati, Kospi della Corea del Sud è sceso dello 0,66%a 2.393,14, e il Kosdaq è sceso dello 0,68% a 789,75.

In Australia, l’S&P/ASX 200 è stato poco modificatoattestandosi a 6.791,5 punti.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è salito dello 0,12% nell’ultima ora di negoziazione, ma i mercati della Cina continentale hanno restituito i guadagni precedenti al ribasso, con lo Shanghai Composite leggermente inferiore a 3.269,97.

Vedi anche:  La CNMV sospende il calcolo del periodo di adesione all'OPA su Mediaset España

Il La Shenzhen Component ha ceduto fino all’1,3% durante la sessionema ha recuperato alcune perdite per chiudere con un calo dello 0,49%, a 12.394,02 punti.

L’indice MSCI più ampio dei titoli dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è rimasto sostanzialmente piatto.

Articolo precedenteL’inflazione in Giappone è salita del 2,2% a giugno ed è tre mesi al di sopra dell’obiettivo della BoJ
Articolo successivoI 5 migliori percorsi per viaggiare in auto in Spagna quest’estate