Home Economia Il Nasdaq allunga il rally e guida Wall Street dopo i risultati...

Il Nasdaq allunga il rally e guida Wall Street dopo i risultati di Alphabet

91
0

Wall Street estende il suo rally delle ultime sessioni, guidato da il settore tecnologicoche prolunga il suo ‘rally’ grazie ai buoni risultati presentati ieri sera da Alphabet, la società madre di Google; e dal chipmaker emm. Entrambi i valori salgono e spingono il settore tecnologico nel suo complesso, che continua a rimbalzare dopo la grande correzione registrata a gennaio. Come fattore negativo, PayPal crolla dopo aver anticipato previsioni deboli. E questo mercoledì tocca alla matrice di Facebook, Obbiettivo, che presenterà i risultati alla chiusura. Che cosa

Inoltre, un altro fattore che avvantaggia il mercato è il cambio di tono della Federal Reserve (Fed). Dopo cosa Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlantaha spaventato il mercato commentando che non escludeva un rialzo dei tassi di 50 punti base a marzo, ha poi precisato le sue parole.

In questo senso diversi esponenti della Fed hanno commentato nei giorni scorsi che uUn doppio aumento del prezzo del denaro, che sarebbe il primo in 22 anni, non è sul tavolo proprio adesso.

È trapelato anche ai media i dati sull’occupazione saranno pubblicati venerdìcorrispondente al mese di gennaio, sarà piuttosto negativo a causa dell’impatto di Omicron. Nel complesso, sembra che la banca centrale lo consideri è bastata la correzione del mercato di gennaio per frenare l’euforia degli investitori dopo la grande performance registrata dalle azioni americane nel 2021.

Pertanto, una volta che gli investitori sono stati abbastanza “spaventati” e gli indici hanno subito una brusca correzione (fino al 12% per l’S&P 500 dai massimi e fino al 18% per il Nasdaq), la Fed non vuole che i mercati azionari crollinoche sarebbe molto problematico per sostenere la ripresa economica.

Vedi anche:  Sopra i 139 dollari Alibaba confermerebbe un piccolo double bottom

Il presidente del Fed di Filadelfia, Patrick Harker, ha sottolineato questo martedì che la cosa appropriata sarebbero quattro aumenti di 25 punti base quest’anno. Ha anche indicato che, se l’inflazione negli Stati Uniti rimane ai livelli attuali e da lì inizia a diminuire, non vedrebbe aumenti giustificati di 50 punti base.

In conclusione, il La Fed vuole controllare l’inflazione, ma non vuole un altro “taper tantrum” come nel 2013 che affonda il mercato azionario e stringe inutilmente le condizioni finanziarie.

RILEVANTE SOSTEGNO AL MERCATO

Dopo il forte recupero degli indici nelle ultime sessioni, la volatilità è nuovamente diminuita e il mercato ha stabilito un rilevante supporto di breve termine nel minimi di lunedì 24 gennaioquando l’S&P 500 ha raggiunto il 4.212 puntima ha disegnato un “martello” (figura rialzista) che lo ha portato al di sopra di 4.540 numeri interi.

“Qualche volta, i prezzi tornano nuovamente nella zona bassa della caduta (4.212) per ristrutturare verso l’alto da lì. Pertanto, la condizione che dobbiamo esigere dal ‘martello’ è quella in nessun caso questi minimi possono essere persi (e meno nei prezzi di chiusura). Finché resisteranno, è questione di tempo prima che il rimbalzo finisca per avere luogo e lanciare i prezzi a livelli chiaramente più alti”, ha spiegato José María Rodríguez, analista di ‘Bolsamanía’.

IL RAPPORTO SUL LAVORO SARÀ CATTIVO

Il riferimento economico su cui si concentra tutta l’attenzione è il rapporto sull’occupazione di venerdì. Il casa Bianca Ha anticipato che i dati non saranno molto buoni, dal momento che diversi funzionari hanno anticipato che i sondaggi hanno coinciso con il picco di maggiore affetto dei lavoratori contagiati dal coronavirus, cosa che l’Assessorato all’Impiego conta come perdita di posti di lavoro.

Vedi anche:  Questo è il settore migliore per proteggersi dalla guerra in Ucraina, secondo BofA

Le previsioni di consenso prevedono che la più grande economia del mondo creato 153.000 nuovi posti di lavoro nel primo mese dell’anno, il che significherebbe, se confermato, un nuovo rallentamento rispetto ai 199.000 nuovi occupati non agricoli di dicembre. Si prevede inoltre che il il tasso di disoccupazione si attesta al 3,9%invariato rispetto a un mese fa.

TENSIONE IN UCRAINA

Mykola Doroshjo, direttrice dell’Istituto di Relazioni Internazionali dell’Università di Kiev, lo ha considerato La Russia non invaderà l’Ucraina a meno che tu non veda minacciati i tuoi interessi economici. Secondo lui, se finalmente avrà luogo un’invasione, sarà dopo il Olimpiadi invernali di Pechinoche terminano il 20 febbraio.

Vladimir Putin ha accusato l’Occidente di ignorare le principali richieste di sicurezza della Russia sul conflitto ucraino. Nonostante ciò, ha assicurato di rimanere aperto al dialogo per allentare le tensioni.

Tuttavia, l’ultima ora è Gli Stati Uniti trasferiranno 3.000 soldati nell’Europa orientale per rafforzare il loro sostegno all’Ucraina.

In altri mercati, petrolio Texas occidentale in aumento dello 0,6% a $ 88,77. Da parte sua, la botte di Brent in rialzo di 0,6%, fino a $ 89,70, dopo aver conosciuto il La decisione dell’OPEC+ di non aumentare il proprio livello di produzione oltre i 400.000 barili al giorno. Inoltre, il Euro apprezza lo 0,4% e passa a 1,1314 dollari, mentre il oncia d’oro in aumento dello 0,06% ($ 1.802).

Infine, la redditività di Obbligazione statunitense di 10 anni scende all’1,777%; e il bitcoin in calo dell’1,8% a $ 37.876.

Articolo precedenteQuesta è la mascherina spagnola anticovid che avverte quando vengono superati i limiti di Co2
Articolo successivoCosì puoi pulire il forno e la cappa in pochi minuti