Home Moda e bellezza Il modo migliore per pulire l’argento a casa

Il modo migliore per pulire l’argento a casa

127
0

L’argento e oggetti realizzati con un metallo così nobile tendono ad accumulare sporco e a perdere la lucentezza con il passare del tempo. È un fatto che ci sono piccole particelle di zolfo nell’atmosfera che fanno sì che gli oggetti d’argento acquisiscano un rivestimento giallastro che alla fine diventa nero.

Oppure, nel caso delle monete antiche, ad esempio, l’umidità e il passare del tempo le fanno patinare indipendentemente dal fatto che le monete siano d’argento o di altro metallo.

Ma non sono solo l’aria e il passare del tempo a far annerire i gioielli in argento, in questo caso: il pH della pelle di chi li indossa influenza anche quando si anneriscono prima o dopo, così come la presenza di creme o fragranze . Ecco perché è normale che in estate, con l’aumento della sudorazione, l’argento di gioielli e perline si annerisca maggiormente.

Rimedi casalinghi

Se questo è il caso dei tuoi oggetti o gioielli -divenuti brutti e anneriti- ci sono modi per farli recuperare allo splendore di una volta con una serie di rimedi casalinghi.

Vedi anche:  Come dovresti prenderti cura della pianta del denaro a casa?

Prima di procedere alla pulizia di qualsiasi oggetto d’argento, è consigliabile munirsi di un paio di guanti -per non macchiarsi le mani e non lasciare tracce sui pezzi- e un panno morbido, carta da cucina o cotone per strofinare i pezzi senza graffiare o rovinare loro.

E dopo, avere a portata di mano bicarbonato di sodio, aceto o dentifricio. Il bicarbonato di sodio è il detergente più utilizzato, utilizzato anche per sbiancare i denti. Si aggiunge poca acqua fino ad ottenere un composto omogeneo e si strofinano i gioielli con un panno o carta da cucina. Se sono presenti incisioni o sbalzi orafi, uno spazzolino a setole morbide può essere utilizzato per pulire le zone più impervie.

sporco superficiale

Se il pezzo non è molto sporco, puoi coprirlo con aceto e lasciarlo riposare per qualche minuto. Trascorso questo tempo, viene risciacquato e asciugato con un panno.

Vedi anche:  pro e contro del modo di riscaldarsi senza gas o elettricità

Un’altra opzione è una variante di entrambi i prodotti, bicarbonato di sodio e aceto. Questa miscela genera acetato di sodio e anidride carbonica, Viene anche utilizzato per disintasare tubi o pulire lavatrici e lavastoviglie.

L’argento viene posto in un contenitore e coperto con bicarbonato di sodio, assicurandosi che tutte le parti dell’oggetto ne abbiano un po’. Poi viene lanciato aceto a poco a pocoche causerà a reazione chimica che dovrà essere mescolato, con un oggetto non metallico, fino a quando non smette di gorgogliare. Quindi, devi risciacquare bene il pezzo e strofinarlo con un panno asciutto.

Il dentifricio, come il bicarbonato di sodio, è sbiancante. E il modo di usarlo per pulire l’argento è simile: il dentifricio viene spalmato sul pezzo e strofinato. Successivamente, viene risciacquato e asciugato. Naturalmente, il pezzo non può essere nemmeno eccessivamente sporco.

Articolo precedenteCosì puoi pulire le tue vecchie monete
Articolo successivoLo stambecco e l’Europa puntano al verde, ma nei mercati si avverte un’altra settimana estiva