Home Economia Il messaggio di Washington all’Opec: può prendere “più misure” sulla produzione

Il messaggio di Washington all’Opec: può prendere “più misure” sulla produzione

71
0

Washington ha usufruito delle ore antecedenti al Il viaggio del presidente Joe Biden in Medio Oriente a cui inviare un messaggio OPEC. È stato nelle mani del consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, che, alla domanda su cosa pensano gli Stati Uniti della capacità del gruppo di aumentare produzione di olio ha detto che è chiaro che i membri dell’organizzazione hanno la capacità di farlo prendere “ulteriori azioni”.

Gli Stati Uniti ritengono che si possa fare di più per espandere la produzione di greggio, e lo hanno detto chiaramente a pochi giorni dall’ultimo incontro dell’OPEC+ (l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio e dei suoi alleati, in cui si è deciso mantenere l’aumento della produzione a 648.000 barili al giorno nonostante le difficoltà che sta causando l’invasione russa dell’Ucraina e, quindi, le sanzioni imposte a Mosca, anche sul petrolio.

Vedi anche:  Il petrolio raggiunge livelli che non si vedevano dal 2014 a causa degli attacchi russi all'Ucraina

“C’è la capacità di prendere più misure”, ha affermato Sullivan, nonostante alcuni paesi, tra cui l’Arabia Saudita, abbiano affermato di essere limitati in quanto possono aumentare la produzione di greggio. Tuttavia, gli Stati Uniti intendono sfruttare il viaggio di Biden, inclusa una sosta in quel paese, per chiarire la propria posizione e cercare di fare pressione sull’OPEC.

Secondo il consigliere, raccolto da Reuters, sul viaggio “divulgheremo la nostra opinione generale che crediamo che ci debba essere un’offerta adeguata sul mercato mondiale per proteggere l’economia globale e proteggere il consumatore americano alla pompa.” Fa parte degli sforzi per abbassare i prezzi dell’energia.

Il viaggio di Biden in Medio Oriente metterà sotto i riflettori la politica energetica, poiché per mesi gli Stati Uniti e altri paesi sono alle prese con l’aumento dei prezzi del carburante che sta causando un aumento dell’inflazione. Infatti, Sullivan ha dichiarato che i funzionari che accompagnano il presidente degli Stati Uniti ne approfitteranno discutere la sicurezza energetica con i leader dell’OPEC.

Vedi anche:  La volatilità continua a regnare: lo Stambecco e l'Europa tornano in rosso dopo la follia di ieri

“Avremo l’opportunità, all’interno di questa agenda molto ampia, di parlare di sicurezza energetica con i leader dei paesi OPEC in Medio Oriente”, ha rimarcato.

Articolo precedenteI titoli giapponesi guidano le perdite in Asia, presi dall’avversione al rischio
Articolo successivocontrollare le menzioni e abbandonare le conversazioni