Home Economia Il mercato del lavoro statunitense resta forte dopo aver creato 390.000 posti...

Il mercato del lavoro statunitense resta forte dopo aver creato 390.000 posti di lavoro a maggio

117
0

Il mercato del lavoro americano resta forte. Il L’economia statunitense ha creato 390.000 posti di lavoro a maggiocifra che ha superato la previsione del consenso di 325.000. Il il tasso di disoccupazione è rimasto al 3,6%, rispetto alla previsione di un calo al 3,5%, come pubblicata dall’US Bureau of Labor Statistics. Il Dati di aprile è stato rivisto leggermente al rialzo a 436.000 da 428.000.

In altri parametri notevoli, i salari sono aumentati a un tasso mensile dello 0,3%, al 5,2% su base annua, leggermente al di sotto dello 0,4% previsto. Oltre al tasso di partecipazione al mercato del lavoro è aumentato di un decimo, al 62,3%, in linea con le previsioni.

Il tasso di disoccupazione compresi i lavoratori part-time aumentato fino a 7,1% dal 7%, a fronte della previsione di un calo al 6,9%.

Vedi anche:  S&P mantiene il "rating" di Siemens Gamesa ma cambia la sua prospettiva in "negativa"

Il il numero totale dei disoccupati è rimasto invariato a 6 milioni di persone. Prima della pandemia di Covid-19, il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti era del 3,5% e il numero di disoccupati era di 5,7 milioni.

L’organizzazione ha precisato che “Notevoli guadagni occupazionali si sono verificati nel tempo libero e nell’ospitalitĂ , nel settore dei servizi alle imprese e nel trasporto e stoccaggio. Al contrario, l’occupazione nel commercio al dettaglio è diminuita”.

VALUTAZIONE DELL’ESPERTO

“I dati indicano che, nonostante l’intensificarsi dei venti contrari e delle preoccupazioni sulla recessione, il mercato del lavoro resta forte. Ancora una volta la creazione di posti di lavoro era diffusa, ma il settore terziario ha continuato a guidare con un anticipo di 274.000 posti di lavoro, trainato dalla continua ripresa del tempo libero e dell’ospitalitĂ ”, spiegano gli analisti di economia di Oxford.

Vedi anche:  Lievi guadagni su Wall Street: "Non dobbiamo fidarci, ma rifugiarci"

A suo avviso, le cifre rafforzeranno “il parere del presidente della Fed, Jerome Powell, che il mercato del lavoro resta straordinariamente teso nonostante una certa moderazione nella crescita salariale. Quindi i dati sostenere la Fed aumentando il tasso sui fondi federali di 50 punti base in ciascuna delle sue riunioni di giugno e luglio“.

Articolo precedenteApple resisterĂ  a Google presentando il proprio motore di ricerca collegato a Siri
Articolo successivoCessione Milan: RedBird Capital firma il preliminare per l’acquisto dei vincitori dello Scudetto di Serie A