Home Economia Il mercato azionario spagnolo negozia 36.881 milioni ad aprile, il 27,9% in...

Il mercato azionario spagnolo negozia 36.881 milioni ad aprile, il 27,9% in più rispetto allo scorso anno

39
0

Il mercato azionario spagnolo è stato scambiato a reddito variabile 36.881 milioni di euro ad aprile, che rappresenta una crescita del 27,9% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e una diminuzione del 15,9% rispetto a marzo. Il il numero di accordi è stato di 3,2 milioni13,6% in meno di aprile dell’anno precedente e 40,4% in meno rispetto a marzo, secondo i dati pubblicati dalle borse e dai mercati spagnoli (BME).

Raggiunto il volume in contrazione ad aprile sui mercati Fixed Income 8.679,3 milioni di euro, il 5,4% in meno che a marzo. Le ammissioni alle negoziazioni, incluse le emissioni di Debito Pubblico e Reddito Fisso Privato, sono risultate pari a 38.498,2 milioni di euroche implica un aumento del 10,2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e una diminuzione del 10,7% rispetto a marzo.

Vedi anche:  Wall Street vede cautela mentre Apple aumenta i futures del Nasdaq

Il saldo in sospeso si è fermato 1,75 miliardi di eurocon un incremento dell’1,9% finora quest’anno e del 3,4% rispetto ad aprile dell’anno precedente.

Il mercato dei derivati ​​finanziari ha negoziato ad aprile 1,7 milioni di contratti, che rappresentano un valore nominale di 37.558 milioni di euro.

Il trading è aumentato del 18,2% nei futures IBEX 35, del 17,6% nei futures Mini IBEX e del 23,8% nei futures su azioni nell’anno in corso. Nei contratti di Opzioni si è registrato un incremento dell’87,3% negli scambi di Opzioni Mini IBEX e del 40,1% in Opzioni su azioni rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Dal canto suo, la posizione aperta è cresciuta dell’8,6% nei contratti di Opzioni Mini IBEX e dell’8,7% nei contratti di Stock Option rispetto a marzo.

Vedi anche:  Vendite eccezionali a Wall Street con focus sui rendimenti obbligazionari

BME ha raggiunto a quota di mercato nella negoziazione di titoli spagnoli del 71,82%. Lo spread medio durante questo mese è stato di 6,54 punti base al primo livello di prezzo (10,0% in più rispetto alla prossima sede di negoziazione) e 8,65 punti base con una profondità del portafoglio ordini di € 25.000 ( 36,7% in più), secondo il rapporto indipendente di LiquidMetrix. Tali dati comprendono le negoziazioni effettuate nelle sedi di negoziazione, sia nel libro degli ordini trasparenti (LIT), comprensivo delle aste, sia le negoziazioni non trasparenti (dark) effettuate al di fuori del book.

Articolo precedenteL’embargo petrolifero russo non farà aumentare i prezzi del greggio: Julius Baer
Articolo successivoQuesta è la fotocamera One RS, di Insta360