Home Economia Il mercato azionario spagnolo negozia 26.355 milioni a luglio, il 19,8% in...

Il mercato azionario spagnolo negozia 26.355 milioni a luglio, il 19,8% in meno rispetto al mese precedente

80
0

Il mercato azionario spagnolo è stato scambiato a reddito variabile 26.355 milioni di euro a luglio, l’1,7% in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso e il 19,8% in meno rispetto a giugno. Nei primi sette mesi dell’anno il volume contratto è cresciuto del 10,7% rispetto allo stesso periodo del 2021, secondo i dati di BME.

Il numero di offerte era 3 milioni a luglio, che rappresenta un calo del 18,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e dell’8% rispetto a giugno.

Raggiunto il volume in contrazione a luglio sui mercati Fixed Income 6.264,7 milioni di euro, 41,2% in meno rispetto a giugno. Le ammissioni alle negoziazioni, incluse le emissioni di Debito Pubblico e Reddito Fisso Privato, sono risultate pari a 27.152,7 milioni di euroche implica un calo mensile del 31,5%.

Il saldo in sospeso si è fermato 1,77 miliardi di eurocon un aumento del 3,4% finora quest’anno e del 3,8% rispetto a luglio 2021.

Vedi anche:  Wall Street rimbalza su un mercato rotto e gravemente ipervenduto nel breve termine

Nel mese di luglio il mercato dei derivati ​​finanziari ha negoziato 1,7 milioni di contratti per un valore nominale di 35.191 milioni di euro. Il trading di IBEX 35 Futures è aumentato del 10,5% nell’anno accumulato e quello di Mini IBEX Futures del 13,2%. Il volume scambiato in contratti di Stock Option è cresciuto del 134,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e del 4,9% finora quest’anno.

La posizione aperta in contratti future su azioni è aumentata del 25,9% nel mese.

BME dal canto suo ha raggiunto una quota di mercato nella negoziazione di titoli spagnoli del 63,31%. Lo spread medio durante questo mese è stato di 7,72 punti base al primo livello di prezzo e 10,40 punti base a 25.000 euro di profondità del portafoglio ordini, secondo il rapporto indipendente di LiquidMetrix. Tali dati comprendono le negoziazioni effettuate nelle sedi di negoziazione, sia nel libro degli ordini trasparenti (LIT), comprensivo delle aste, sia le negoziazioni non trasparenti (dark) effettuate al di fuori del book.

Vedi anche:  I sette venti contrari alle azioni, secondo Credit Suisse

Articolo precedenteBitcoin mantiene la sua buona performance: “E’ un rialzo del mercato ribassista”
Articolo successivoGXT 980 Redex, mouse progettato per i giocatori, da Trust