Home Economia Il mercato asiatico chiude contrastato con il rialzo dei principali indici cinesi

Il mercato asiatico chiude contrastato con il rialzo dei principali indici cinesi

45
0

I dati secondo cui i profitti industriali della Cina sono aumentati dell’8,5% nel primo trimestre hanno fatto impennare i principali indici cinesi. Qualcosa che non ha impedito il mercato asiatico chiuderà la sessione questo mercoledì in modo misto. In questo modo, le azioni cinesi si riprendono in parte dalle pesanti perdite registrate all’inizio della settimana, con gli investitori preoccupati per la situazione Covid sulla terraferma.

Nello specifico, il Composito di Shanghai ha guadagnato il 2,49%, mentre Shenzhen è balzato del 4,37%. L’indice Hang Seng Hong Kong è cresciuta di circa lo 0,2%. D’altra parte, il Nikkei 225 del Giappone è sceso dell’1,17%, mentre l’indice Topis è sceso dello 0,94%. Le azioni australiane hanno chiuso in ribasso, con l’S&P/ASX 200 in calo dello 0,78%.

Vedi anche:  Il dollaro dà una pausa allo yen che si ritira dai minimi di 20 anni; l'euro, in attesa della BCE

I profitti industriali della Cina sono aumentati dell’8,5% su base annua tra gennaio e marzo, secondo i dati ufficiali.

Nella parte valutaria, il yen Giapponese scambiato a 127,79 per dollaro, più forte rispetto ai livelli superiori a 128,1 visti contro il biglietto verde all’inizio di questa settimana. Il dollaro australiano era a $ 0,7151, ancora in calo dai livelli sopra $ 0,72 visti martedì.

Articolo precedenteTavolo degli esperti di Moda Sostenibile
Articolo successivoL’assistenza sanitaria privata è fondamentale per la sostenibilità del sistema sanitario