Home Economia Il massacro nel mercato delle criptovalute mette bitcoin contro $ 20.000

Il massacro nel mercato delle criptovalute mette bitcoin contro $ 20.000

283
0

Il mercato delle criptovalute rimane nel più profondo rosso questo martedì dopo un inizio nero settimanale per gli asset digitali, che ha visto bitcoin superare i suoi minimi annuali e scendere a livelli di prezzo non raggiunti da fine 2020. Il crollo degli ultimi sette giorni per la valuta digitale per eccellenza è del 25% -13% in 24 ore- e la capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute è scesa sotto i mille miliardi di dollari per la prima volta da gennaio 2021.

Le vendite di bitcoin hanno continuato a perdere momentaneamente $ 22.000, mentre negli “altcoin” regna il caos. Il ethereum scende del 32% negli ultimi sette giorni e rimane intorno ai 1.180 dollari, il dogecoin o la valanga hanno presentato perdite simili nell’ultima settimana e, in generale, le principali valute crittografiche per capitalizzazione di mercato hanno perso in media il 20% negli ultimi sette giorni.

Le ragioni di queste condizioni estreme di mercato sono da ricercarsi nel fatto che la piattaforma di trading e prestito di criptovalute Celsius Network ha deciso di sospendere tutti i prelievi, scambi e trasferimenti tra conti come conseguenza delle “condizioni estreme” del mercato. Binance ha anche annunciato sospendere temporaneamente i prelievi di bitcoin.

“Il peggio potrebbe ancora venire”, afferma Craig Erlam, analista di Oanda. “Le condizioni di mercato erano già tutt’altro che ottimali – forte avversione al rischio e aspettative di tassi di interesse più elevati – ma aggiungi un importante prestatore di criptovalute che blocca i prelievi ed è davvero la tempesta perfetta”. “La fiducia nel mercato delle criptovalute è già stata colpita quest’anno dalla debacle di Terra, e questo è un altro grande colpo. Improvvisamente $ 20.000 sembrano estremamente vulnerabili per la valuta digitale”, avverte.

Vedi anche:  MiCA, un "saldo regolamentare adeguato per 'crypto'" e positivo per le banche

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, «sembra quasi certamente che potremmo finire per vedere un’estensione dei ribassi al livello di $ 19.980“, commenta César Nuez, analista di Bolsamanía. “Questo gli dà un margine di caduta del 20% rispetto ai prezzi correnti. Il primo livello di resistenza è a 32.430$. Non vedremo alcun miglioramento tecnico finché continuerà a essere scambiato al di sotto di questo livello di prezzo”.

IL CASO CELSIUS… E L’INFLAZIONE

Come è successo tutto questo? chiede Marcus Sotiriou, analista di GlobalBlock. “Molti pensano che sia dovuto principalmente alla paura che circonda il rischio di insolvenza di una delle più grandi piattaforme di prestito Celsius, dopo che è stato ampiamente ipotizzato che siano stati irresponsabili con i fondi dei clienti”, commenta. La piattaforma ha annunciato questo lunedì di aver “sospeso tutti i prelievi, rimborsi e trasferimenti tra conti”. Le loro operazioni continueranno e continueranno a informare la comunità. Celsius ha intrapreso questa azione per stabilizzare la liquidità e preservare e proteggere i beni”. La paura nel mercato è quella altre piattaforme adottano questa pratica, come ha fatto Binance.

Erano altamente esposti a UST (dollaro terra) con circa $ 500 milioni di fondi dei clienti e ha anche perso circa $ 50 milioni, quando è stato sfruttato il protocollo Badger DAO DeFi. A quel tempo, Celsius ha rifiutato di commentare la percentuale di fondi dei clienti detenuti nei protocolli DeFi. “Il problema più grande che Celsius ha attualmente sembra essere la sua posizione di $ 1,5 miliardi in stETH – 1 stETH è un’affermazione di 1 ETH bloccato sulla catena Beacon. In questo momento stETH è scambiato con uno sconto di oltre il 5% rispetto a ETH, il che solleva timori che se i clienti tentano di riscattare le loro posizioni, Celsius esaurirà i fondi liquidi per ripagarli”, spiega l’analista. “Stanno prendendo ingenti prestiti contro le loro posizioni illiquide per pagare i rimborsi dei loro clienti, ma potrebbero esaurire i fondi in 5 settimane”, aggiunge.

Vedi anche:  L'OPEC+ taglia le previsioni sulla domanda globale di petrolio per il 2022

Nonostante i timori, le incertezze e i dubbi suscitati dalla debacle di Celsius, le vendite sono iniziate all’inizio del fine settimana, venerdì, dopo Pubblicati i dati sull’inflazione negli Stati Uniti. L’IPC si è attestato all’8,6% a/a a maggio, con un aumento dello 0,3% rispetto ad aprile, e mostra che l’inflazione è in aumento anziché in rallentamento. “Penso che questo sia il più grande contributo al calo che abbiamo visto, come si traduce in una Federal Reserve statunitense più aggressiva – ora sono costretti a ritirare più liquidità dal mercato per ridurre l’inflazione. Quando la liquidità viene eliminata, le attività di rischio sono le più colpite, comprese le criptovalute”, commenta Sotiriou.

È importante ricordare che questo periodo di inflazione persistente dovrebbe passaree il settore delle criptovalute diventerà più efficiente, poiché le aziende insicure e incompetenti verranno eliminate a poco a poco”, conclude l’esperto.

Articolo precedenteI tuoi piedi sudano? Scopri l’ultima invenzione di Lidl
Articolo successivoL’Ibex 35 e il resto dei mercati azionari europei rimbalzano dopo gli ultimi colpi